Tra Barocco e Novecento

Tra le molte "creature" di Claudio Abbado, la Mahler Chamber Orchestra è nata nel 1997 su iniziativa di alcuni membri della Gustav Mahler Jugendorchester che avevano superato l'età massima per parteciparvi, ma che volevano continuare a far musica insieme. Non ha una sede fissa, e può definirsi un'orchestra europea "nomade", con sedi a Ferrara, Dortmund, Essen, Colonia e Lucerna. Composta dunque da musicisti provenienti da diverse nazionalità, è una sorta di ambasciatrice della musica e delle arti attraverso le frontiere del vecchio continente. Alcuni tra i suoi eccellenti solisti saranno i protagonisti, sotto la direzione di Philipp von Steinaecker, di una serata che mette a confronto la giocosa strumentalità barocca di Bach e Vivaldi con quella novecentesca, ginnica e neoclassica, di Bartok e Stravinskij.

Solisti della Mahler Chamber Orchestra

Philipp von Steinaecker direttore

Andrea Zucco fagotto

Programma:

Handel Concerto Grosso op. 6 n. 1

Stravinskij Concerto in re

Bach Concerto per fagotto, archi e basso continuo

da BWV 169, 49 e 1053

Vivaldi Concerto per fagotto RV 484

Bartók Divertimento


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma