Uno spettacolo musicale, interamente suonato dal vivo

E’ uno spettacolo musicale, interamente suonato dal vivo, che prevede l’esecuzione di spezzoni di brani, scherzosamente miscelati e confusi senza soluzione di continuità, di ogni genere: rock, liscio, pop, lirico, sinfonico, folk, country, ecc…

La performance è strutturata su repentini cambi di tempo e ritmo, accentuati da brevi interventi comici e coreografie, da giocoliere e dispetti strumentali che avvengono in funzione di continue variazioni su tema ed improbabili (talvolta dissacranti) associazioni di idee melodiche.

L’ambientazione e l’abbigliamento sono in stile anni 30 nel tentativo di riproporre un tipo di comicità immediata ed ingenua ispirata ai fratelli Marx, Charlot, Stanlio e Ollio.

Il progetto è stato messo più volte in alcuni teatri a Roma e provincia, in Abruzzo con moltissimi consensi da parte del pubblico (indistintamente più o meno giovane) ; è proprio per questo che è maturata l’idea di proporlo maggiormente.

"Quattro musicanti, cialtroni e pieni di sè, si impadroniscono di un palco tentando una seria e seriosa esecuzione di standard Jazz, ma a partire dall'ebbrezza del pianista la serata si mette da subito male. In più il loro abbigliamento sembra avere qualcosa di magico, così, mentre i quattro si scontrano e sfidano a colpi di note e citazioni musicali, tutto ciò che suonano, per qualche strano sortilegio, viene concretamente evocato sulla scena. Di male in peggio, le "evocazioni" (autori di altre epoche, cantanti liriche, personaggi musicali e non) iniziano ad interagire e ad interferire con l'esecuzione che diventa sempre più rocambolesca e dispettosa, finché un direttore d'orchestra si materializza autorevole per riportare ordine nel concerto. Purtroppo il maestro è ancor più improbabile e cialtrone dei musicanti ed i brani continuano ad essere smontati e frullati fino al parossismo.

Solo il saluto finale al pubblico, vedrà, in conclusione, trionfare l'armonia con un brano vocale a sei voci."

Uno spettacolo, ideato da l'Allegra Orchestrina, per tutti, divertente, coinvolgente, pieno di buona musica e di risate.

L’ALLEGRA ORCHESTRINA è:

Tiberio Pandimiglio (voce solista - chitarra)

Stefano Di Natale (batteria - voce)

Alessandro Grossi (tastiere - voce)

Marco Poverini (basso - voce)

Carmen Palatucci (voce - coreografie)

Giulia Ciolli (voce - coreografie)

Maurizio Caronia (trasformazioni - coreografie - voce)

Massimo Berni (regia del suono)

Anna Rita Del Piano (special guest)


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma