La musica zingara e la musica gitana, parenti strette, rappresentano lo spirito di un mondo che, dai tempi più lontani giunge alla musica classica e ai nostri giorni.  Dalle lontane terre del nord-ovest indiano, da cui proviene originariamente il popolo zingaro, la loro musica è arrivata in Europa tramandata in forma orale passando per la Persia, la Turchia, l'Ungheria, e villaggi ebraici tra Polonia e Balcani.
La difficoltà nel reperire materiale musicale cartaceo ha dirottato la scelta del nostro repertorio, verso quei compositori classici che sono stati influenzati stilisticamente dalle culture popolari zingare, assorbendone lo spirito e il folklore.
Gli zingari e i gitani usano con capacità due elementi di fondo: l'apprendimento di arie e melodie popolari dai luoghi di passaggio e l'improvvisazione individuale.
Ecco che nelle composizioni di Brahms, Dvorak, Debussy, Bartok, De falla, fino a più recenti Bredicenau e Dragoi, le contaminazioni del mondo nomade si fanno sempre più presenti, e ci mostrano la mappa di un viaggio in cui, attraverso la conoscenza si compie il riconoscimento della differenza.
Liszt così esprime il proprio pensiero a riguardo "gli zingari sono dotati di un senso musicale di incredibile profondità, certamente sconosciuto a qualsiasi altro popolo…fra tutti i linguaggi che è dato all'uomo intendere e parlare, lo Zingaro non ha amato che la musica".


CAMERA MUSICALE ROMANA
LUOGO ART EVENT
Bioparco di Roma
CRM project

Sala dei Lecci del Bioparco di Roma

"Memorie di un viaggio zingaro"

Esegue:
Alessandra Càpici, soprano
Alessandro Benigni, pianoforte
Programma:

J. Brahms - Acht Zigeunerlieder Op. 103 nn. 1-2-6-7-8
P. I. Tchaikovsky - Pesn'tsyganki op.60 n.7
Claude Debussy - Danse Bohemienne (pianoforte)
A. Dvorak - Dobrú noc, má milá Op. 73
- Cigánské melodie nn. 1-2-4-7
M. De Falla - Siete canciones populares españolas

Asturiana
Jota
Nana
B. Bartok - Danze Rumene
S. Dragoi – Crizanteme
T. Brediceanu - Bade, pentru ochii t?i- Cânt? puiul cucului

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana
Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi
in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, "Luogo Arte Accademia Musicale" e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:
Sala dei Lecci – Bioparco di Roma
Tram: n° 19 – fermata 'Bioparco' - Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*
Metropolitana: linea rossa, stazione 'Flaminio' e 'Spagna'
Chi viene in macchina può usufruire dell'ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Ph. D. Alessandro Decadi
- Filosofia e Teoria dei Linguaggi
Dipartimento di Tecnologie, Comunicazione e Società
Università degli studi Guglielmo Marconi
Via Plinio, 44 - 00193 Roma

- Pratiques et théorie du sens
Etudes Italiennes
Université Paris 8, Vicennes-Saint Denis
Paris

Informazioni, orari e prezzi

Ore 18:30

BIGLIETTERIA IN LOCO
I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino dell'organizzazione, aperto al pubblico a partire da 90 minuti prima fino all'inizio dell'evento.
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65, agli studenti universitari e di conservatorio)

Prenotazione vivamente consigliata

INFO E PRENOTAZIONI
tel. +39 333 4571245
cameramusicaleromana@gmail.com
www.cameramusicale.it
www.luogoarte.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti