MOUSTAPHA MBENGUE E TAM TAM MOROLA’

FESTA EUROPEA DELLA MUSICA

GIOVEDI 21 GIUGNO ORE 22 A IL 7 SI FA IN 4


PARCO MADRE TERESA DI CALCUTTA, VIA TOGLIATTI (ANG. VIA DELLE SIEPI), ROMA


Saranno i suoni del Senegal, dal cuore dell’Africa, i protagonisti della serata di giovedì 21 giugno dedicata all’intercultura a Il 7 si fa in 4. Alle 22, al Parco Madre Teresa di Calcutta, in viale Palmiro Togliatti (ang. via delle Siepi) a Roma, nell’ambito delle iniziative della Festa Europea della Musica, saranno in scena Moustapha Mbengue e Tam Tam Morolà. Moustapha è nato nel villaggio di Morolà nel 1972, di etnia Serer, conosciuta in Senegal per mantenere viva l’arte e le antiche tradizioni culturali. Ha iniziato a cantare e suonare fin da bambino, quando faceva da woch bussy (guardiamiglio), una sorta di spaventapasseri fatto dai bambini del villaggio per scacciare gli uccelli prima della raccolta del miglio. E anche durante la grande festa Bilim, in cui le comunità agricole si riuniscono per festeggiare il buon raccolto e far rivivere le espressioni della cultura tradizionale della tribù.

A tredici anni il padre lo ha iscritto ad una scuola coranica a Dakar, dove le canzoni e la musica accompagnavano sempre la preghiera. Si trattava di una scuola povera e con molti discepoli, che spesso per mantenersi e procurarsi del cibo dovevano fare l’elemosina. Queste esperienze hanno dato a lui la possibilità di apprendere direttamente dalla strada la capacità di osservare e capire lo spirito delle persone. Dopo un anno Moustapha è tornato al villaggio per lavorare con il padre nei campi, visto che il villaggio aveva subito molti mesi di siccità, che rendeva più difficile il raccolto. Dopo qualche anno Moustapha è tornato a Dakar, per lavorare al telaio in un mercato, ed ha conosciuto Abdulai Saku Kande, il fondatore del gruppo Africa Djembe, famosissimo per il disco Tamburi di Goreè. Quando aveva circa venti anni Moustapha si è unito al gruppo, inizialmente come danzatore, poi come cantante e musicista, ha viaggiato in Europa e ha presentato concerti e spettacoli in diversi paesi.

Dal 1998 si è trasferito in Italia, dove attualmente vive e lavora. Insieme a Mamadou Abib Sek ha fondato il gruppo Tamburi di Goreè, con l’idea di riunire ed aiutare altri artisti e musicisti africani che vivevano a Roma. Successivamente ha iniziato una collaborazione con il gruppo Mama Africa, fondendo nello stile musicale tradizionale africano, le melodie e gli strumenti del jazz e dello swing. Parallelamente è stato invitato come musicista ospite per i concerti di Toni Esposito, Leda Battisti, Julio Iglesias, Youssou N’Dour, Robert Plen, Enzo di Carlo. Dall’insieme e diversità di tutte queste esperienze personali e professionali nasce Tam Tam Morolà, che fonde diversi stili ed influenze, promuove la musica e la cultura africana in un senso contemporaneo di integrazione e apertura. Gli Spettacoli dei Tam Tam Morolà sono ricchi di coreografie, danze poliedriche e travolgenti di origine tribale. In totalizzante simbiosi danzatori e musicisti sorprendono continuamente gli spettatori per l'incredibile sincronismo e l'ancestrale forza degli assoli ritmici alternati ad armonie d'insieme. Moustapha oggi è anche un insegnante: ha svolto programmi che coinvolgono bambini delle scuole elementari e membri di importanti scuole specializzate in formazione su ritmi e armonie di origine africana.

Il 7 si fa in 4 è la manifestazione voluta dal Municipio Roma VII che per cinque settimane, dal 25 maggio al 30 giugno, mette in scena spettacoli, concerti, dibattiti, eventi culturali e sportivi per unire le varie anime del Territorio e condividerne eccellenze e criticità, ogni sera al Parco Madre Teresa di Calcutta, in Viale Palmiro Togliatti (angolo via delle Siepi). L’edizione di quest’anno è dedicata all’intercultura, intesa anche in senso musicale, con tutte le anime sonore della Capitale. Ci sono la “reggae woman” Germana Rastalady & Shanty Band, le nuove realtà dell’hip-hop romano Fama, Flash e Nene Liviè di Ai Town, Kenta, Diamante, Crema & Yohara, la samba di Neney Santos Band. L’ingresso è libero.


Informazioni, orari e prezzi

Parco Madre Teresa di Calcutta, in Viale Palmiro Togliatti (angolo via delle Siepi

Dove e quando

Concerti - Vascello in musica: classica senza limiti
Concerti - Dialoghi Sinfonici. Mozart, Verdi, Rossini