Sabato 4 marzo alle 17.30 l'Aula Magna della Sapienza sarà il teatro di un duello tra strumenti: da una parte l'antica viola da gamba, con il liuto di rinforzo, dall'altra il moderno violoncello. Sarà un duello senza spargimento di sangue, in cui le uniche armi ammesse sono le note, ma alla fine ci sarà comunque un vincitore.
Scenderanno in campo alcuni dei più noti rappresentanti italiani dei vari strumenti coinvolti: Enrico Bronzi per il violoncello, Vittorio Ghielmi per la viola da gamba, Luca Pianca per il liuto, mentre il clavicembalo di Lorenzo Ghielmi si manterrà super partes, suonando ora con uno strumento ora con l'altro. Ci sarà una cronaca in diretta di questo epico scontro e lo speaker sarà l'attore Luciano Bertoli.
Come due strumenti così seri e riflessivi siano giunti al punto di non tollerarsi vicendevolmente è una lunga storia. Bisogna risalire ai primi anni del Settecento, quando il violoncello, nato in Italia nel secolo precedente, emigrò in Francia e cominciò a rubare le migliori occasioni di lavoro alla viola da gamba, che grazie alla sua ascendenza aristocratica e alla sua nazionalità francese doc trovò la protezione del re e si arroccò alla corte di Versailles. Con gli anni il gusto dei francesi cominciò però a mostrare una preferenza sempre più marcata per il violoncello e gli aristocratici strumenti dell'Ancien Régime, la viola da gamba e il liuto, dovettero rassegnarsi a lasciare il passo al nuovo venuto. La viola da gamba si lamenta e si difende come può in un comico testo scritto nel 1740 dall'avvocato parigino Hubert Le Blanc, che fa finta di patrocinare la viola da gamba in una causa legale contro il violoncello. Brani di quel frizzante testo, tuttora molto divertente, si alterneranno alle musiche italiane per violoncello scritte da Antonio Vivaldi e di Francesco Geminiani e alle musiche francesi per viola da gamba scritte da Jean-Baptiste Forqueray e Marin Marais (è proprio lui il protagonista di "Tutte le mattine del mondo", il raffinato film diretto da Alain Corneau nel 1991 con Gérard Depardieu).


PROGRAMMA

M. MARAIS: Pièces de viole, Livre IV: Prelude; La Sautillante-Musette-La Sautillante; Sarabande à L'espagnole; Rondeau le Bijou.
F. GEMINIANI: Sonata in re minore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 2.
M. MARAIS: Pièces de viole, Livre IV: La Reveuse; L'Arabesque.
F. GEMINIANI: Sonata in la maggiore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 1.
J. B. FORQUERAY: Pièces de viole avec la basse continuë: Allemande (Première Suite); La Du Vaucel (Troisième Suite); La Léclair (Deuxième Suite).
F. GEMINIANI: Sonata in la minore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 6.
M. MARAIS: Pièces de viole, Livre II: Les Folies d'Espagne.
A. VIVALDI: Trio Sonata in re minore op. 1 n. 12, RV 63 "La folia" (Variazioni su La Folia)

F. GEMINIANI: Sonata in re minore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 2

M. MARAIS: Pièces de viole (Livre IV)
La Reveuse?L'Arabesque

F. GEMINIANI: Sonata in la maggiore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 1

J. B. FORQUERAY: Pièces de viole avec la basse continuë
Allemande (Première Suite)?La Du Vaucel (Troisième Suite)?La Léclair (Deuxième Suite)

F. GEMINIANI: Sonata in la minore per violoncello e basso continuo op. 5 n. 6

M. MARAIS, A. VIVALDI Variazioni su 'Les Folies d'Espagne'
(Bronzi-Ghielmi-Pianca)

(questi ultimi vengono eseguite in modo 'miscelato' e per questo motivo gli artisti suggeriscono di indicarle così).

Informazioni, orari e prezzi

BIGLIETTI:
Interi: da 15 euro a 25 euro
Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro

INFORMAZIONI:
Istituzione Universitaria dei Concerti
tel. 06 3610051-2 – fax: 06 36001511
www.concertiiuc.it
botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti