Stefano Bollani presenta il suo nuovo progetto

Dopo il tributo a Frank Zappa della scorsa estate il vulcanico Stefano Bollani ritorna a Luglio Suona Bene per presentare un nuovo progetto su Napoli, un universo musicale che lo ha ispirato, lo ha spinto a comporre nuovi brani e a improvvisare sulla musica partenopea del passato. Ecco perché ha voluto dalla sua parte Daniele Sepe, un grandissimo personaggio napoletano, e un compare di vecchia data di Bollani, Nico Gori. Questi due fiati saranno supportati da Bollani al piano e al fender rhodes e dal grande Jim Black alla batteria, per aggiungere nuovi sapori alla ricetta. Musica come enorme gioco da re-inventare in continuazione, da solo o con i compari più diversi. Bollani sale sul palco per imparare ogni sera qualcosa e "perché è più conveniente che pagare uno psicanalista". Cerca stimoli ovunque, in tutta la musica del passato ma soprattutto esplora il presente, l'attimo, improvvisando a fianco di grandi artisti come il suo nobile mentore Enrico Rava, Richard Galliano, Bill Frisell, Paul Motian, Chick Corea, Hamilton de Holanda. Con lo stesso animo si insinua all' interno di orchestre sinfoniche come la Gewandhaus di Leipzig, la Scala di Milano e l'Orchestre National de Paris facendosi prendere per mano da direttori coraggiosi e entusiasti come Riccardo Chailly, Krjstian Jarvi, Daniel Harding. Insieme al bassista Jesper Bodilsen e al batterista Morten Lund, da 12 anni, cerca il modo di far vivere al pubblico lo stesso divertimento che provano loro ogni qual volta le voci dei loro strumenti si uniscono. Celebra la forma-canzone fianco a fianco con Caetano Veloso e Hector Zazou ma anche insieme a noti conterranei quali Irene Grandi, Fabio Concato, Elio e le storie tese.

Stefano Bollani

Napoli Trip

Daniele Sepe sassofoni

Nico Gori clarinetto

Stefano Bollani pianoforte e tastiere

Jim Black batteria

Per la programmazione completa, consulta l'anteprima concerti a Roma nella sezione dedicata.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma