Quest'anno per la prima volta il Festival ha un'Anteprima, il 31 maggio, con l'acclamato pianista e compositore lussemburghese Francesco Tristano e il suo nuovo album "ON EARLY MUSIC" uscito per Sony Classical a febbraio 2022. Questo concerto è l'unica tappa italiana del tour europeo di presentazione dell'album, terza uscita con Sony Classical, che segna il ritorno a quello che Francesco Tristano chiama il suo primo amore: la musica antica. Inframmezzate ai suoi brani originali, sono opere di alcuni dei più grandi compositori e organisti inglesi di musica antica – Orlando Gibbons, John Bull e Peter Philips – e una delle più grandi ispirazioni di Tristano, il compositore italiano Girolamo Frescobaldi.

Ispirato da questi grandi e dalle loro opere eterne, la musica che ha scritto per On Early Music esplode di vitalità e ritmo. "La musica dei primi tempi è intensamente ritmica, adoro il ritmo innato che ha e volevo rifletterlo", afferma Tristano.

Eppure On Early Music non è semplicemente un appropriato omaggio a questo repertorio; i brani scelti ricevono una svolta fresca e contemporanea grazie alle capacità di produzione, alla maestria in studio  e all'attenzione per i dettagli di Tristano. " Questi brani non  sono stati scritti per pianoforte, perché a quel tempo non c'era il pianoforte", spiega. "Quindi devi essere creativo." In studio ha aggiunto layer e sporadici tocchi di elettronica – un po' di riverbero, accenni di compressione. Soprattutto, voleva che il disco suonasse distintamente come suo. "Sono un pianista, ma compongo e produco anche", dice. "Quindi, On Early Music è davvero una sintesi di tutto ciò che faccio e mostra il mio grande amore per questo repertorio.


Tutte le opere presentate sono tonalmente complementari e mentre alcune sono state riprodotte fedelmente, altre sono state rielaborate e reinterpretate. "Volevo portare in ciascuna qualcosa di nuovo", dice. "Qualcosa di originale." E questa intenzione ha orientato la scelta su brani che riflettevano un altro dei temi principali dell'album: la dolce maestà dell'alba. "L'ora magica è molto breve, ma l'energia sprigionata è unica, la musica antica ha un potere riparativo, proprio come un'alba precoce" e prosegue "Questo momento trova spesso un parallelo nelle partiture di musica antica…"

Ideali quali bellezza, rigenerazione, energia sono quanto mai sentiti e vicini a noi dopo questi ultimi anni, concentrandosi sulla musica antica che trasmettesse questi elementi, Tristano ha voluto ritornare a "cose semplici e valori fondamentali" che apportano gioia di vivere. Suonare questo repertorio gli ha procurato un grande piacere, che si è sentito obbligato a condividere. Dice ancora "…questi lavori mi danno una sensazione rigenerante. C'è qualcosa di veramente primitivo in essi, ma anche qualcosa di profondamente rigenerante, proprio come quelle corse mattutine sotto i primi raggi del sole ".

I CONCERTI NEL PARCO ESTATE 2022

Auditorium Casa Del Jazz ore 21.00

I CONCERTI NEL PARCO ESTATE 2022
ANTEPRIMA del FESTIVAL
con il nuovo progetto discografico e live "ON EARLY MUSIC"
il pianista e compositore Francesco TRISTANO,
fa rivivere alcuni tesori della musica antica
con  una vitalità e uno sguardo contemporaneo

"ON EARLY MUSIC"                                                                      
FRANCESCO TRISTANO
Francesco Tristano, pianoforte
Musiche di F. Tristano, O. Gibbons, J. Bulls, P. Philips, G. Frescobaldi
Prima a Roma
Evento realizzato in collaborazione con Live Arts e Sony Classical

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti