Scritto tra la fine del 1874 e gli inizi del 1875, il Concerto n. 1 op. 23 è senz'altro, insieme alla Sesta Sinfonia, "Patetica", ed al balletto "Lo Schiaccianoci", la più nota delle composizioni di Pètr Il'ic Cajkovskij; ha poi assunto nell'immaginario popolare i tratti del "tipico" concerto romantico. L'andamento rapsodico dei tre movimenti che lo compongono dà l'impressione all'ascoltatore che il brano sia scaturito di getto dalla penna dell'autore sull'onda di un'irruenta ispirazione; questo senso di facilità comunicativa lo rende estremamente vicino a colui che vi si accosta anche senza conoscere la musica, la sua storia, gli stili ed i periodi.

W. A. Mozart, Sinfonia n.40, K550
La nostalgia quasi dolorosa che Tchaikovsky nutriva verso il passato musicale classico aveva le sue radici nell'amore sconfinato per Mozart.
La Sinfonia n.40, K550 chiamata anche la Grande sinfonia in Sol minore per distinguerla dall'unica altra sinfonia di Mozart nella stessa tonalità, è la seconda di tre sinfonie (le altre sono la n. 39 e la n. 41 "Jupiter") composte in rapida successione durante l'estate del 1788.
La sinfonia n. 40 è una delle più ammirate e conosciute composizioni di Mozart, ed è frequentemente eseguita e registrata in tutto il mondo.

Informazioni, orari e prezzi

Contatti:
Telefono: 351 505 7608
Sito web: www.operainroma.com
info@operainroma.com
Prenotazione telefonica 351 505 7608
Facebook: operainroma

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti