La Petite Messe per Soli, Coro, due Pianoforti e Armonio

Tra i migliori capolavori della musica del XIX secolo figura la “Petite Messe Solennelle”, composta da Gioachino Rossini nel 1863, cinque anni prima della sua morte ed ultimo “peccato di vecchiaia”, come il compositore amava definire i suoi lavori di età senile.

Quest'opera fu scritta, inizialmente, per dodici cantanti, di cui quattro solisti, due pianoforti e un armonium. In seguito fu anche orchestrata dallo stesso autore, onde evitare che qualcun altro potesse mettere mano alla sua composizione in modo diverso da quello a cui egli aspirava, ma la versione originale rimane comunque quella più intima e più apprezzata dal pubblico e dalla critica, di oggi come di allora.

La Petite Messe per Soli, Coro, due Pianoforti e Armonio verrà eseguita martedì 9 dicembre 2014 alle ore ore 21:00 presso la chiesa centrale del Policlinico Agostino Gemelli (con ingresso da Largo Francesco Vito, 2). Il Coro dell’Aventino, diretto da Fabio Avolio, è accompagnato da solisti e pianisti affermati del panorama musicale romano.

Gli interpreti:

Coro dell'Aventino

Cristina Piperno, soprano

Isabella Palermo, mezzosoprano

Anselmo Fabiani, tenore

Domenico Laviola, basso

Ai pianoforti:

Mirco Roverelli

Monaldo Braconi

Harmonium:

Grimoaldo Macchia

Direttore: Fabio Avolio


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma