Dopo quattro anni il concerto del cantautore romano

L'ultimo concerto di Piji a L'Asino che vola ci riporta nella vecchia sede di Monti. Dopo quattro anni il cantautore romano arriva sul palco di Via Antonio Coppi.

Una serata di canzoni, una serata di jazz manouche, una serata di elettronica, una serata swing. Una serata da ascoltare, una serata da ballare.

Tutto shakerato per il concerto dell'11 aprile.

L'electroswing, genere ancora poco conosciuto in Italia, ma fiorente ormai in quasi tutta Europa, sbarcherà live all' “Asino” per mano di Piji.

Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d'antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce all'ormai imprescindibile linguaggio “manouche” del chitarrista Augusto Creni, alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea di Ominostanco e alla solidità del bassista Paolo Grillo.

Ci sarà da ascoltare, ma anche da ballare.

PIJI

ELECTROSWING

QUINTET

PIJI – voce, chitarra

AUGUSTO CRENI – chitarra manouche

GIAN PIERO LO PICCOLO - clarinetto

OMINOSTANCO - electronics

PAOLO GRILLO – bass

NEL CONCERTO SARÀ PRESENTATO IL NUOVO SINGOLO DI PIJI

“CERVELLO IN FUGA”

Nuovo singolo electroswing per il cantautore romano Piji, la storia di un uomo che ha lasciato il cervello all'estero ed è tornato in Italia con il solo corpo. L’inno/tormentone swing dei Cervelli in fuga, che racconta con una punta di amarezza il degrado culturale italiano.

PIJI

Cantautore electroswing, già apprezzato da Vasco Rossi per la sua cover di “C’è chi dice no” e considerato il “giovane cantautore più premiato d’Italia” con i suoi 16 premi vinti in rassegne musicali.

Le sue canzoni, talvolta più impegnate e ironiche, talvolta più poetiche, sono state consigliate da Fiorello (Edicola Fiore), Vincenzo Mollica (Do Re Ciak Gulp), Gino Castaldo ed Ernesto Assante (Webnotte).

I suoi primi due singoli, Welcome to Italy e C’è chi dice no hanno raggiunto la vetta della classifica jazz di iTunes e nella sua ampia attività live ha suonato a Umbria Jazz, Premio Tenco, Blue Note Milano, Verona Jazz, Pescara Jazz, Villa Celimontana Jazz Festival, Casa del Jazz, ecc. Ultimamente ha collaborato con artisti tra canzone e il jazz come Simona Molinari, Gianmaria Testa, Sergio Caputo. Fa parte della Nazionale Italiana Jazzisti ed il Sultanato dello Swing di Sanremo lo ha nominato “Giannizzero dello swing”.

Tra i progetti paralleli Piji è parte integrante delle serate di Swing Circus, gruppo multiartistico legato alla danza swing. Nella stagione 2014/2015 è il curatore della rassegna “Torbellamusica”, in scena tutti i giovedì al Teatro Tor Bella Monaca, con serate speciali di musica e talk dedicate ai miti della storia della canzone italiana e del jazz ed è direttore artistico del “Testaccio Swing Friday” nel locale La Moderna.

Piji è laureato in Scienze della Comunicazione e lavora anche presso Radio Città Futura di Roma dove attualmente conduce in coppia con Ernesto Bassignano la trasmissione Rodeo. mentre per Rai International ha condotto “Notturno italiano”. Nel 2007, con una prefazione di Stefano Bollani, viene pubblicato il suo saggio musicale La canzone jazzata. L’Italia che canta sotto le stelle del jazz, che ha vinto nel 2008 il Festival Internazionale del libro musicale a Sanremo.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma