60 coristi e un ensemble di 15 musicisti

Il 5/6/7 giugno 2019 alle ore 21.00 sul palco del Teatro Vascello i grandi successi del rock degli anni '70 '80 '90 si fonderanno con la musica sinfonica del '700 '800 '900 per rompere tutte le geometrie sonore e realizzare un ibrido musicale libero da costrizioni stilistiche per regalare al pubblico emozioni inaspettate.

L'Associazione More Than Gospel porterà in scena uno spettacolo innovativo carico di energia grazie alla presenza di 60 coristi e un ensemble di 15 musicisti (quintetto di ottoni, quartetto di sax, sintetizzatori, piano, basso, chitarra elettrica, batteria) diretti dal Maestro Vincenzo De Filippo, ideatore dello spettacolo e arrangiatore dei brani.

Quando grandi capolavori della musica sinfonica fanno incursioni nelle pietre miliari del rock si abbattono confini e si assumono dei rischi.

Un quintetto di ottoni combatte contro una chitarra distorta, un quartetto di sax dialoga con i synth, una sezione ritmica irrompe nel celeberrimo allegro con fuoco, voci soliste e coro di 60 elementi cantano gli Area, la Pfm, i Gentle Giant, i Led Zeppelin, i Pink Floyd, i Rem ed i Queen, o armonizzano temi di Mozart, Mussorgsky, Stravinsky.

Ci si avventura in "luoghi musicali" non convenzionali, non si contrappone il sacro al profano, in realtà non si capisce cosa è sacro e cosa è profano.

Rock Symphony '70 '80 '90 non è un concerto di cover rock né tanto meno di musica sinfonica è senz'altro qualcosa di diverso che ammetto di non saper spiegare meglio di come ho appena fatto.

Vincenzo De Filippo compositore e direttore d'orchestra


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma