La Slowfesta di Primavera è l'appuntamento annuale organizzato dal webmagazine Slowcult.com. Aprirà l'edizione 2014 “L’elefante, il nonno, il cactus”, progetto teatrale e musicale di Peraltro Sussurro, con lettura di alcuni brani dell’omonimo libro di Alessia Gabbianelli, musicati dal vivo e teatralizzati. La recitazione sarà effettuata da Mariagrazia Torbidoni, Alessia Gabbianelli e Andrea Onori, con musiche composte da Peraltro Sussurro.
Seguirà il concerto degli Hexperos, il duo formato da Alessandra Santovito (voce, flauto traverso, traversa medievale) e Francesco Forgione (violoncello, arpa bardica, bouzouki, salterio, viola da gamba, tastiere), caratterizzato da sonorità derivate da quelle celtiche, etniche, barocche e medioevali. Il duo presenterà brani tratti dal suo secondo album The Veil of Queen Mab, prodotto dalla casa discografica portoghese Equilibrium Music, che - al pari del primo The Garden of the Hesperides - ha riscosso numerosi consensi e recensioni positive.
Chiuderà l’evento la Takadum Orchestra di Simone Pulvano e Gabriele Gagliarini, con musiche e strumenti a percussione della tradizione nordafricana e del vicino Oriente (darbuka, daf, riq, davul, etc.), in particolare brani del folklore greco, albanese, italiano e di molte altre zone del Mediterraneo.
Sono previsti l'Angolo Bookcrossing, per portare un libro amato e trovarne uno da amare, e lo Spazio Gastronomia a cura di Slowcult.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti