Sabato 18 marzo alle 20.30, nella chiesa di Santa Lucia del Gonfalone, terzo appuntamento con la stagione musicale della John Cabot Chamber Orchestra.

Per l'occasione si esibiranno come solisti due straordinari interpreti del repertorio barocco: il clavicembalista Guido Morini e la flautista Laura Pontecorvo.

Programma:


JOHANN SEBASTIAN BACH
Concerto per cembalo in Re maggiore BWV 1054

Clavicembalo: Guido Morini
John Cabot Chamber Orchestra

TELEMANN
Tafelmusik – Suite in mi

Flauti: Laura Pontecorvo, Claire Duri
Liuto: Massimo Genna
Percussioni: Giulio Ancarani
Clavicembalo: Guido Morini
John Cabot Chamber Orchestra

LULLY
Suite da Le Bourgeois Gentilhomme

Flauti: Laura Pontecorvo, Claire Duri
Liuto: Massimo Genna
Percussioni: Giulio Ancarani
Clavicembalo: Guido Morini
John Cabot Chamber Orchestra

Laura Pontecorvo
Nata a Roma, ha studiato con Marianne Eckstein, Peter Lukas Graf e Marc Hantaï. Svolge da anni attività concertistica nelle più importanti stagioni di tutto il mondo con diverse
formazioni orchestrali e da camera, quali Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini (di cui è primo flauto dal 1998), Europa Galante (Fabio Biondi), Accademia Bizantina (Ottavio Dantone), Divino Sospiro (Enrico Onofri), Accordone (Guido Morini), La Cappella della Pietà dei Turchini (Toni Florio), L'Arte dell'arco (Federico Guglielmo).
Con queste formazioni ha partecipato a numerosi festival e stagioni in Italia e all'estero, dei quali ricordiamo i più importanti: Het Concertgebouw di Amsterdam, Gotham Early Music Foundation al Lincoln Center di New York, Kioi Hall a Tokio, La Folle Journee a Tokyo, Theatre des Champs Elysees a Parigi, Accademia nazionale di S. Cecilia a Roma, Stagione della JBO a Gerusalemme e Tel Aviv, Accademia filarmonica romana, Teatro Colon di Buenos Aires, Teatro Municipal di Santiago del Cile e di Rio de Janeiro, Sociedad de cultura artistica di Sao Paulo, Theatre des Bouffes du Nord a Parigi, Fondazione Gulbenkian a Lisbona, Festival Internacional de musica de Cartagena (Colombia), Teatro dell'Opera di Oslo, Stagione della Jerusalem Baroque Orchestra a Gerusalemme e Tel Aviv, Stagione della Radio ORF a Vienna, Stagione e Dias de Musica del Centro Cultural de Belem a Lisbona, Accademia Chigiana di Siena, Concertos Portugal Telecom a Lisbona, Festival Lufthansa di Musica antica a Londra, Festival delle Fiandre, Festival di Bath, Festival di Beaune ed altre.

Ha suonato da solista in Giappone, Stati Uniti, Colombia, Olanda, Francia, Israele, Germania, Italia, Portogallo, Belgio e Austria; ha registrato per Opus 111, Naïve, Stradivarius, Brilliant, Dynamic, Inedita.

E' docente di musica da camera e di traverso barocco presso il Conservatorio di musica di Cosenza e di traverso barocco presso l'Istituto di studi superiori Giulio Briccialdi di Terni. Nel 2008, 2009 e 2010 è stata invitata a tenere delle master class sul traverso barocco presso la Escola Superior de Musica di Lisbona e presso il Real Conservatorio Superior de Música di Madrid. Nel 2013 ha tenuto una master class presso la Universität fu?r Musik und darstellende Kunst di Vienna.

In occasione di un recente anno sabbatico, Laura Pontecorvo ha svolto ricerche nell'archivio della Biblioteca del Sacro Convento di Assisi sull'origine della collezione di strumenti musicali lì conservata, pubblicando poi un saggio su Recercare, Rivista per lo studio e la pratica della musica antica. Frutto della stessa ricerca è anche il CD dell'Helianthus Ensemble recentemente uscito per Brilliant, "L'è tanto tempo hormai: G.B. Buonamente e la collezione degli strumenti del Sacro Convento di Assisi". Il progetto più recente è il disco "Chamber music with transverse flute" contenente l'esecuzione dei Quartetti per flauto, viola e clavicembalo obbligato composti da Carl Philipp Emanuel Bach nell'ultimo anno di vita, edito da Brilliant classics in occasione del trecentenario della nascita dell'autore.

Guido Morini
Nato a Milano nel 1959, organista, clavicembalista e compositore, ha intrapreso fin da giovanissimo la carriera concertistica dedicandosi in particolare alla musica barocca. Virtuoso di organo e di clavicembalo, esperto nella pratica dell'improvvisazione, ha collaborato con i migliori musicisti europei e ha inciso oltre ottanta dischi per le più importanti etichette, molti dei quali premiati dalla critica internazionale (Diapason d'Or, 10Repertoire, 5Goldberg, Choc de la Musique).

Nel 1984 ha fondato con il tenore Marco Beasley e il liutista Stefano Rocco ACCORDONE, ensemble con cui sperimenta nuove strade interpretative per la musica italiana del XVII e XVIII secolo e con cui è regolarmente presente nei cartelloni dei maggiori festival e delle sale da concerto più importanti del mondo.

Guido Morini affianca all'attività concertistica l'attività di compositore. "Una Odissea" (2002, NBElive), "Vivifice Spiritus Vitae Vis" (2005, CYPRES), "Una Iliade" (2009, NBElive), "PASSIO" (2012), "Solve et Coagula" (2014, ALPHA) sono alcune fra le sue composizioni più significative, eseguite in diversi paesi europei e trasmesse dalle principali stazioni radiofoniche.

Dove e quando

Concerti - Vascello in musica: classica senza limiti