Remo Girone, Laura Morante, Teresa Mannino con un'orchestra di 50 elementi

Tre grandi interpreti danno voce a tre grandi opere, accompagnati da un’orchestra di giovani talenti, la Mind & Art Youth Symphony Orchestra, diretta da Michelangelo Galeati.

La particolarità del "matrimonio artistico" tra voce e musica consiste nell'unione di due registri espressivi: l'attore - la cui recitazione è libera - e l'orchestra - che segue invece un'architettura ritmica ben precisa con l'obiettivo di offrire risalto alla narrazione.

Inizia Teresa Mannino con Guida del Giovane all'Orchestra di Benjamin Britten, introducendo le varie sezioni e strumenti dell’orchestra in un giocoso scambio tra parole e note.

E’ poi la volta del Pygmalion di Jean-Jacques Rousseau. Lo scultore protagonista, interpretato da Remo Girone, occupa il palcoscenico nell’atto di condividere i suoi pensieri con la statua che ha creato, Galatea - l’attrice Francesca Ceci - perfetta al punto da essere ritenuta responsabile della sua crisi creativa.

A chiudere Laura Morante in una versione femminile di Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev, un classico che da sempre appassiona grandi e piccoli.

Lo spettacolo è una produzione Mind & Art e Sabadi con la regia di Gabriele Guidi.

STASERA PARLO …CON L’ORCHESTRA

con Remo Girone, Laura Morante, Teresa Mannino

e la Mind & Art Youth Symphony Orchestra diretta da Michelangelo Galeati


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma