Live a Le Mura

I MòN nascono in un box sotterraneo a Roma nel Marzo 2014 e in pochi anni riescono a creare un vero e proprio piccolo culto.
Partendo da un progetto inizialmente concepito come indie-folk, i cinque cominciano a muoversi alla ricerca di nuove sonorità. Grazie ai diversi mondi musicali da cui provengono, trovano il loro equilibrio dando spazio a valvole, effetti analogici e ritmiche più incalzanti, rimanendo però attaccati all'idea "folk" di contrapporvi linee vocali malinconiche e intimiste.  Nel Marzo 2016 completano il loro primo disco "Zama", registrato presso il Music J Studio di Roma e masterizzato da Bunt Stafford-Clark presso la Pierce Entertainment di Londra.
Sul palco prima di loro, PELLEGRINO.
Noto ai più come batterista de I QUARTIERI (42Records), Marco Pellegrino nasce e cresce in Piemonte, impara a suonare la batteria a quindici anni, età in cui perde il senno per un gruppo inglese con la radio in testa. A 23 si laurea in Storia del Cinema a Milano, prima di trasferirsi a Roma dove inizia a lavorare come assistente alla regia, filmaker e regista di videoclip. Parallelamente suona la batteria e la chitarra in alcune band della capitale - I QUARTIERI, ma anche RUBBISH FACTORY (Modern Life) - con cui pubblica due dischi. Nel 2015, guardando un documentario astronomico in tv, vede una foto della Terra scattata a sei miliardi di chilometri di distanza da una sonda in viaggio verso i confini del sistema solare, accompagnata dalla lettura delle "riflessioni su un granello di polvere" di Carl Sagan. Il senno, questa volta, lo perde tra i pianeti e tra le stelle, iniziando a procurarsi manuali di fisica e astrofisica divulgativa, ma faticando seriamente a capire qualcosa sulla gravità quantistica o sulla teoria delle stringhe. Decide pertanto di interrompere le letture scientifiche per dedicarsi interamente alla realizzazione di un album ambientato quasi totalmente nello spazio, allontanandosi per diversi mesi dalla Terra per guardarla da lontano e riconoscerla finalmente come un puntino solitario, avvolto dal grande buio cosmico.
Attualmente si trova su Kepler 186 f - un pianeta che orbita intorno a una nana rossa - con un synth, una chitarra e una macchina fotografica. Cerca disperatamente di inviarvi segnali di aiuto e un disco dal titolo "VOI SIETE QUI".
Domenica 24 Aprile suonerà per la prima da volta dal vivo con il suo progetto solista a Le Mura nell'ambito della rassegna SuperFolk.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma