Uno spettacolo di suoni e parole che alterna canti portoghesi, russi, arabi, yiddish, italiani alle parole di grandi poeti del mondo

La voce di Tosca è la protagonista del concerto di mercoledì 25 ottobre 2017 alle 18.00 all'Università di Roma "Tor Vergata" (Auditorium "Ennio Morricone", Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1), secondo appuntamento della stagione organizzata da Roma Sinfonietta.

Artista eclettica, cantante e anche attrice, Tosca è un'appassionata ricercatrice e sperimentatrice musicale e questo progetto intitolato "Appunti musicali dal mondo" rispecchia la sua personalità, ripercorrendo le tappe più significative del suo cammino.

È uno spettacolo di suoni e parole, poetico e vibrante, anche grazie al sapiente utilizzo di lingue diverse, che passa da un  fado portoghese ad una ninna nanna russa, da un canto sciamanico a uno tradizionale dei matrimoni Yiddish, da una ballata zingara fino alle nostre sponde popolari napoletane, romane e siciliane. Dunque canzoni note e melodie introvabili,  inframmezzante con le parole di grandi poeti del mondo.

«Parafrasando Pessoa – afferma Tosca - "in un momento di sbandamento politico e sociale la musica del popolo ti protegge perché ti fa appartenere, se vuoi". La mia non è una ricerca filologica, ma una ricerca per affinità artistica dove potevo affondare anche le mie radici. È un'avventura nelle molte anime della canzone. Ho scelto brani tra i viaggi che abitualmente faccio due o tre volte all'anno e quelli virtuali che ho compiuto in quasi venti anni di teatro e canzone. Mi sono fatta guidare dall'istinto, dalla bellezza delle canzoni che trovavo e che portavo via con me».
Insieme a Tosca sul palco grandi maestri polistrumentisti come Giovanna Famulari al pianoforte e violoncello e Massimo De Lorenzi alle chitarre e le giovanissime e talentuose sorelle Alessia e Fabia Salvucci, rispettivamente alle percussioni e ai cori.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma