In equilibrio tra classica e jazz...

Un eclettico TRIO formato da due polistrumentisti (clarinetti, saxofoni, clarinetto basso, flauti diritti, organetto diatonico) e pianoforte vi proporrà un viaggio musicale accattivante: emozioni, virtuosismi, improvvisazioni e riflessioni fra musica classica e moderna, musica popolare e jazz, scegliendo un linguaggio a volte intimistico ed essenziale a volte ricco di coloriture e di ricerca.

Claudio, Bruno e Alessandro hanno in comune un percorso musicale che, partendo da una solida preparazione classica, li ha poi visti rapportarsi con diversi generi musicali.

Musica antica, swing, blues, jazz e musica popolare hanno influenzato, anche se in maniera diversa per ciascuno, il loro vissuto musicale. Insieme hanno formato questo Trio che ha riscosso unanime successo di pubblico e di critica in Italia e all'estero con programmi sempre vari dove non esiste alcuna barriera tra i diversi generi. Caratteristica del gruppo è la capacità di rielaborare e integrare idee e pensieri musicali attraversando con sicurezza epoche e stili diversi. All'interno delle loro performance il confronto, la differenza tra gli stili e le diverse epoche storiche, anziché essere considerati problemi da gestire attenendosi a repertori specifici, sono diventati una ricchezza da usare per ricercare, variare, improvvisare, divertendo così l'ascoltatore. Convinti che alcune pratiche musicali quali la variazione e l'improvvisazione abbiano attraversato trasversalmente ogni epoca musicale i musicisti del Trio eseguono brani in cui la parte scritta e l'arrangiamento sono spesso solo dei punti di partenza o di arrivo del brano che invece si sviluppa e procede mediante la loro improvvisazione ed il loro sentire estemporaneo.

Vera e propria reinterpretazione del gruppo sono alcuni famosi brani di Tango e Milonga argentini e molte delle famose composizioni e canzoni di Astor Piazzola. Hanno collaborato con artisti del calibro di Gianmaria Testa, Ivanna Speranza, e collaborano stabilmente con la vocalist Valeria Bruzzone.

I loro concerti hanno riscosso unanime consenso di pubblica e critica in Italia e all'estero dove sono regolarmente invitati a tenere Concerti presso Teatri, Chiese e Piazze. Il loro CD "Sur le fil" a settembre 2017 ha riscosso unanime successo di pubblico e critica ed è stato presentato in Danimarca con una tournée di Concerti. Attualmente stanno rielaborando anche alcune opere di Antonio Vivaldi in preparazione di nuovi concerti e tournée in Italia e all'estero.

PROGRAMMA  "SUR LE FIL" in equilibrio tra classica e jazz...

1) - GOD REST (tradizionale irlandese)

2) – WALTZ (J. Kember) e GARY'S WALTZ (G. Mc Farland)

3) – CELOS (A. Piazzola)

4) – HABANERA (da un tema di J. Kember)

5) – SUR LE FIL (Y. Tiersen)

6) – MOJA MALA (tradizionale ungherese)

7) – MEMORIES (da un tema di Mamudov)

8) - VARIAZIONI (G. Rossini)

9) – RODDY MC CORLEY (tradizionale scozzese)

10) – RIVE GAUCHE (da un tema di J. Kember)

11) – LOS PAJAROS PERDIDO (A. Piazzolla)

12) – DANZA SLAVA op. 46/8 (A. Dvorak)

13) – LIBERTANGO (A. Piazzolla)

TRIO MAL D'ESTRO

in "SUR LE FIL". In equilibrio tra classica e jazz...

BRUNO GIORDANO Saxofoni, Clarinetto

CLAUDIO MASSOLA Clarinetto Basso, Clarinetto, Flauti diritti, Organetto diatonico

ALESSANDRO DELFINO Pianoforte


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma