L'eterno dialogo fra musica e parole, ora concorde, ora rissoso, si arricchisce di un nuovo episodio

Mercoledì 10 dicembre alle 18.00 la stagione di concerti dell'Università di Roma Tor Vergata nell'Auditorum "Ennio Morricone" della Facoltà di Lettere e Filosofia (via Colombia 1) presenta un incontro-concerto con il compositore Francesco Antonioni e lo scrittore Antonio Lagioia.

Antonioni è un giovane musicista che ha già un importante curriculum ed è stato eseguito in circostanze di grande prestigio, come la Biennale Musica di Venezia e l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, dove Antonio Pappano ha diretto lo scorso febbraio la prima esecuzione assoluta del suo "Gli occhi si fermano".

Con lui colloquierà il noto scrittore Nicola Lagioia, vincitore del premio Viareggio 2010 con Riportando tutto a casa, che nell'occasione presenterà anche il suo ultimo romanzo, "La ferocia" (edizioni Einaudi).

Sia Antonioni che Lagioia sono conosciuti anche come conduttori delle trasmissioni di Rai Radio3. Dall'incontro tra questi due autori attivi in campi artistici diversi ma entrambi con interessi molto vasti e vari nascerà un loro dialogo non si rivolgerà solo agli iniziati ma si allargherà a discorsi d'interesse più generale.

Alle parole si alterneranno le musiche dello stesso Antonioni: il sestetto "Macchine inutili", "Sensibile" per violoncello e pianoforte e "Preludi diatonici" per pianoforte, nelle esecuzioni di sei eccellenti strumentisti dell'Ensemble Musica d'Oggi: Manfred Croci (violino), Luca Cipriano (clarinetto), Luca Pincini (violoncello), Monica Berni (flauto), Antonello Maio (pianoforte) e Aurelio Scudetti (percussioni). Inoltre i Phantsiestücke di Robert Schumann, compositore particolarmente amato da Antonioni, che li eseguirà personalmente al pianoforte insieme al violoncello di Luca Pincini.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma