Il più grande raduno italiano della musica vocale giovanile

In scena sabato 21 con tre concerti nel Municipio XV e domenica 22 marzo al Teatro Tendastrisce la maratona musicale promossa dal settetto a cappella Anonima Armonisti.

Ventuno tra cori e gruppi vocali, 540 coristi da tutta Italia per un intero weekend dedicato alla musica corale.

Ospiti speciali sul palco i Neri Per Caso e i Cluster. Ingresso libero

Tutto pronto per la 5° edizione del Vokalfest, il più grande raduno italiano della musica vocale giovanile.

Appuntamento fissato per sabato 21 marzo in tre diverse location del Municipio XV e domenica 22 marzo al Teatro Tendastrisce dove, insieme ai big Neri per Caso e Cluster, 540 coristi provenienti da tutta Italia - divisi in oltre 20 tra cori e gruppi vocali - si daranno appuntamento per una vera e propria maratona interamente dedicata alla musica vocale.

L’iniziativa, inserita nell’ambito di Extra in Roma, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo - Dipartimento Cultura in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, ed è organizzata dall'Associazione Culturale Decanto in collaborazione con il settetto a cappella romano Anonima Armonisti, con lo scopo di promuovere la musica vocale attraverso l'incontro fra le numerose realtà giovanili italiane. Una vera e propria full immersion nella coralità attraverso il format del raduno annuale che richiama al principio del canto d’assieme e del coro come luogo di incontro e di solidarietà.

Si parte sabato 21 marzo con tre concerti in successione a partire dalle 15.30 nelle chiese di S. Rosa da Viterbo (Via S. Giovanna Elisabetta, 53), S. Gaetano (Via Tuscania, 12) e presso l’Auditorium Due Pini (Via Riccardo Zandonai, 4). Le tre esibizioni vedranno protagonisti cori scolastici dei licei romani insieme ad alcuni tra i principali cori e gruppi vocali provenienti da tutta Italia, tra cui il coro Cantering, i pisani Libero Coro Bonamici, i torinesi Vox Viva e i salernitani Coropop.

Nella giornata di domenica 22 presso il Teatro Tendastrisce andrà in scena il raduno vero e proprio, che vedrà alternarsi sul palco 16 tra ensemble a cappella, cori polifonici e gruppi vocali accompagnati da strumenti. Alla lunga lista delle formazioni partecipanti si aggiungono, tra gli altri, il coro Musicanova, i Sat&B di Mariagrazia Fontana, il terzetto degli Effervescenti Naturali, l’Orchestra Vocale dei Numeri Primi di Salerno, il coro Diapason.

Sul palco anche l’Anonima Armonisti, il settetto di voci romano che organizza la rassegna, interprete di sperimentazioni armoniche rigorosamente senza strumenti, che combinano generi musicali più vari, dal rock al soul, dalla dance all’elettronica passando per il folk e la musica popolare.

Da perfetti padroni di casa, saranno loro ad accogliere gli ospiti speciali della manifestazione, i genovesi Cluster e, soprattutto, i Neri Per Caso, la storica formazione salernitana che ha il merito di aver reso popolare la musica corale a cappella.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma