Sei spettacoli in concorso, compagnie provenienti da tutta Italia, incontri e conversazioni tra il pubblico e gli artisti, premiazione dei vincitori dei due concorsi dedicati alla drammaturgia contemporanea, presentazioni editoriali.

Sul palco dell'Ar.ma Teatro di Roma, la rassegna di teatro contemporaneo DOIT Festival – Drammaturgie Oltre Il Teatro, ideata da Angela Telesca e Cecilia Bernabei, torna con le sue proposte di teatro da vedere e teatro da leggere.

Storia, letteratura, società, teatro civile, di narrazione e drammaturgie originali sono i protagonisti di questa nuova avventura teatrale, che, dal 2015, si propone l'obiettivo di creare comunità intorno al teatro per promuovere progetti artistici innovativi di drammaturgia contemporanea, attenti al valore letterario del testo, alle proposte sceniche delle realtà "periferiche" e delle compagnie indipendenti che trovano sempre meno luoghi di accoglienza.


Il successo di una pièce dipende dall'apprezzamento della critica e del pubblico: per questo gli spettatori sono coinvolti quale parte attiva e chiamati, ogni sera, a votare insieme alla giuria di esperti.

PROGRAMMA

Venerdì 25 settembre – ore 21.00

Luce bianca

Sharleena Teatro/Teatro Ygramul MaTeMù/CIES – Roma

Liberamente ispirato al romanzo Cecità di José Saramago

Riscrittura teatrale Silvana Mariniello

Con Silvana Mariniello

Regia Vania Castelfranchi

La malattia è autoindotta da ottusità, viltà e pigrizia. Il monologo, ispirato al romanzo Cecità, mai così attuale, denuncia e smaschera i continui orrori e soprusi del mondo.

Sabato 26 settembre - ore 21.00

Gli Arrovesciati – una favola dannatamente vera

Associazione culturale Teatro Azione – Roma

Di e con Giorgio Cardinali

Regia Caterina Mannello

In un borgo del meridione d'Italia, tanto tempo fa, gli uomini vivono di terra e muoiono di fame. Sono per lo più braccianti e contadini al servizio dei baroni locali. Tra i pochi sogni accarezzati dai paesani c'è quello di una strada diretta alla montagna, una via che aprirebbe nuovi sbocchi commerciali e porterebbe opportunità di sviluppo e di emancipazione.  

Domenica 27 settembre – ore 18.00

MadeInTerraneo

Andrea Di Palma – Anagni (FR)

Di e con Andrea Di Palma

Musiche di Giacomo Gatto e Francesco Cellitti

MadeInTerraneo è un racconto in musica, una favola in versi illustrata; come aedo contemporaneo, Andrea Di Palma dà voce e dignità al sempre più spinoso tema delle migrazioni e dei viaggi in mare.

Giovedì 1° ottobre – ore 21.00

The Hiddens, scritto da con e per Facebook

Compagnia Le Lucciole – Carpi (Mo)

Testo e regia Federica Cucco

Le grandi dittature e i totalitarismi in Italia sono finiti. Un uomo e una donna qualunque hanno imparato a stare sempre dalla parte della maggioranza, la parte del vincitore. Quell'uomo e quella donna devono arrivare alla fine della settimana, ma c'è tanto da fare, tanto da dire e, soprattutto, tanto da odiare.

Venerdì 2 ottobre – ore 21.00

Cantata per Valentin Arregui

Associazione Culturale Instituto – Roma

Regia Roberto Renna - Daniela Venanzangeli

Testo Giorgio Coppola

È la nostra immaginazione che costruisce l'universo in cui viviamo. Protagonisti della vicenda, ambientata in un penitenziario, sono due compagni di cella apparentemente incompatibili. Uno racconta trame di film all'altro, per passare il tempo, o almeno questa è la scusa, ma in realtà ciò di cui parta è sé stesso, attingendo a quel che ha nel profondo dell'anima, nell'insondabile.  

Sabato 3 ottobre – ore 21.00

Reginella

La Casa della Locusta – Rieti

Di e con Manuela Rossetti

Musiche originali dal vivo Laura Desideri

Liberamente ispirato alla vita di Settimia Spizzichino, unica superstite donna del rastrellamento del ghetto di Roma -16 ottobre 1943- il testo affronta il tema della deportazione attraverso una vicenda personale, accentuando ogni elemento che caratterizzava la vita quotidiana nel ghetto, le leggi razziali, la deportazione.  

Domenica 4 ottobre – ore 16.00

Premiazione dei vincitori del DOIT Festival 2020

Premiazione dei vincitori del concorso di drammaturgia L'Artigogolo 2020:

Drammaturghi in azione: Sara Parziani con "Romanzo di un' anamnesi"

Drammaturghi esordienti: Lorenzo D'Este con "Il Novantista"

Menzione speciale: "Tempo reale" di Roberto Radicioni.

Presentazione editoriale delle monografie teatrali dei testi vincitori de L'Artigogolo 2019:

"Dov'è la Vittoria" di Agnese Ferro, Giuseppe Maria Martino, Dario Postiglione, "Hotel Poe e Il violino relativo" di Riccardo Bàrbera e "La scomparsa di Juan Voight" di Emanuela Dal Pozzo.

a cura della casa editrice ChiPiùNeArt.

Informazioni, orari e prezzi

Vari orari

Biglietti: € 12,00 intero; € 10,00 ridotto

Abbonamenti a partire da € 36,00 4 spettacoli, € 56,00 6 spettacoli

Nel rispetto delle norme vigenti per il contenimento del contagio da Covid- 19 è necessario prenotarsi specificando nome, cognome, numero dei posti prenotati (se congiunti o meno per garantire il dovuto distanziamento) e titolo dello spettacolo.

Per info e prenotazioni:
ufficiostampa@chiupiuneart.it
Sms Whatsapp: 320 8955984, 349 6615221

Prenotazione obbligatoria

CONTATTI
Telefono: 0039 06 39744093
info
ufficiostampa@chiupiuneart.it
Facebook: doitfestival

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Festival