Dedicato all’immortale connubio fra Vino ed Eros, il festival del vino e della sensualità continua a presentarsi come uno degli eventi più variegato della stagione.
Dal 13 al 15 marzo il Centro Sociale Occupato ed Autogestito Forte Prenestino, spazio romano dell’ avanguardia sociale e culturale, diventa teatro di un novello “baccanale” e punto di snodo della cultura critica ed indipendente che diventa avanguardia di uno stile di vita alternativo ai ritmi frenetici del quotidiano.
Tre giorni di degustazioni e spettacolo dal vivo, in cui la condivisione di un buon bicchiere di vino, si unisce alla musica, all’arte, alla poesia, in un incontro di piaceri, attraverso un sentiero sensoriale che si snoda tra le 100 celle sotterranee del famoso centro sociale romano.
Confermando la line up delle precedenti edizioni, il programma offre tre giorni di concerti, mostre, spettacoli ed i prodotti di 60 vignaioli e contadini autentici, appassionati testimoni dell' antico messaggio che unisce la dolcezza del vino alla convivialità.
Protagonista è il Vino Critico, cioè di provenienza certificata, che non speculi sul prezzo, che rispetti l’ecosistema e che non sia filtrato e deviato dalla produzione agricola industriale di massa. Grande importanza l'avrà anche il cibo, li dove i contadini saranno protagonisti coi loro prodotti e i loro diversi territori, esaltando così sl'importanza della biodiversità, non solo del biologico.

Enotica esalta i prodotti degli artigiani del vino e dei cibi biologici e biodinamici nell’ incontro con i consumatori, per favorirne il consumo critico e consapevole, che presuppone la conoscenza dei prodotti, il desiderio di trasparenza sui prezzi, la cura dell’impatto ambientale.

Ogni sorso sarà portatore di una storia, ogni profumo ci condurrà in un viaggio sensoriale unico.
Un’ atmosfera ed un luogo senza tempo, regole, inibizioni, status e giudizi, per rinforzare il legame indissolubile tra l’ essere umano e la terra, tra vino, eros e libertà.
Enotica e’ creazione e’ ri-creazione. Stupisce e tenta ad ogni sorso, ad ogni boccone.
E’ il sorriso di due amanti che si baciano in un angolo, che danzano in un vortice di emozioni, e’ la vista annebbiata, il cuore accelerato, il fragore di migliaia di bottiglie stappate, risate, emozioni di un attimo, che si rinnovano ogni anno. Enotica e’ gioia di vivere oltre la crisi, oltre le convezioni di una società disciplinata dalla logica dello sfruttamento e dell’appiattimento individuale e sensoriale.

Enotica nasce dall’esperienza dell’ Enoteca Forte Prenestino, che dal 2004 persegue il percorso iniziato dalla prima edizione di Terra e Libertà/Critical Wine, iniziativa che ha avuto tra i suoi principali ideatori l'anarco-enologo Luigi Veronelli, con l’ambizioso obiettivo di contrastare le catene di distribuzione, per riscoprire la sensorialità del gusto e immaginare un circuito virtuoso tra qualità dell’ambiente, della produzione e delle relazioni sociali.
Anche quest'anno si potrà votare il vino più Enotico!

PROGRAMMA 2015

Le Degustazioni
Venerdì 13 dalle ore 16:00 alle ore 22:00
Sabato 14 dalle ore 15:00 alle ore 21:00
Domenica 15 dalle ore 14:00 alle ore 20:00
L’accesso è consentito fino ad un ora prima della chiusura
Il Mercato (TerraTerra, Genuino Clandestino e altre realtà contadine)
Venerdì 13 dalle ore 17:00
Sabato 14 dalle ore 15:00
Domenica 15 dalle ore 9:00

Venerdi 13 Marzo
Nei sotterranei – Degustazione dei vini dalle 16.00 alle 22.00
Cerca nelle celle il pasticcere dell’Amore e le sue “Dolci Effusioni”. Scopri la sua crema Enorotica
Djset dalle 18:00 alle 21:00
Palco Grande _ Piazza d’armi
ore 21.50 _ Spettacolo di Love Sharing Show
Attraverso il teatro immagine viene mostrato al pubblico qual è l’immaginario erotico che ci viene proposto in continuazione dai media.Questo viene fatto attraverso la narrazione del presentatore e il posizionamento degli attori nello spazio.Tutto in maniera ironica e divertente.Poi viene chiesto al pubblico di condividere il proprio di immaginario erotico, salendo sul palco e posizionando gli attori a proprio piacimento.Sulla scena ci saranno anche oggetti e accessori di vario tipo, utilizzabili dal pubblico per le varie composizioni che via via andrà a creare.Le persone che salgono sul palco avranno diritto ad un bicchiere di vino!
dalle ore 22.30 _Concerti
The Fluffels _ Rock Metal
La Menade _ Alternative Metal
La Menade è potenza e fragilità, rabbia e amore, devastazione e quiete.
E' l'animo umano declinato al femminile, fotografato negli infiniti istanti della sua lotta intestina tra eccessi, contrasti e piccole e grandi incoerenze. E' un gioco di contrapposizioni in cui forza ed evocazione si uniscono per dar voce a parole che nascono da una reale esigenza comunicativa.
a seguire Helligators-Rock'n'Roll....what else?
Non amiamo le etichette, ne etichettarci in un genere...suoniamo duro, pesante e facciamo quello che ci viene senza curarci molto a quale genere possa appartenere...esiste solo il rock'n'roll...se quando lo senti inizi a muovere la testa e ti carichi di energia funziona....

Sabato 14 marzo
Nei sotterranei – Degustazione dei vini dalle 16.00 alle 22.00
Cerca nelle celle il pasticcere dell’Amore e le sue “Dolci Effusioni”. Scopri la sua crema Enorotica.
Djset dalle 18:00 alle 21:00
Palco grande _ Piazza d’armi
ore 17 Enoteca Forte: Incontro e dibattito: Pastiche. Cultura materiale alla Veronelli
con: Andrea Bonini, direttore Seminario Veronelli
Marco Noferi, azienda agricola Paterna, autore di un articolo dedicato all'olio
Ilaria Bussoni, autrice di un articolo dedicato alla figura di Veronelli, fondatore di una singolare "critica" gastronomica
Simonetta Lorigliola, curatrice di Pastiche e Paolo Bellati, di La Terra Trema, autore collettivo di un articolo contenuto in Pastiche
ore 22.00 _ Spettacolo di Love Sharing Show(teatro interattivo)
dalle ore 23.00 _Concerti
In Vino Veritas - Musica medievale dalla Lunigiana
Medieval Music, Musica medievale, trobadorica, goliardica
Il gruppo di musici In Vino Veritas nasce con la volontà di rievocare musicalmente un lasso di tempo piuttosto ampio, che va dalla seconda metà del XII secolo alla fine del XIV, un periodo storico fondamentale per la musica popolare e di corte d'Europa e di tutto il Mediterraneo medievale. I musici, abbigliati alla moda della fine del XIII secolo e prima metà del XIV, trasportano gli ascoltatori attraverso melodie itineranti, nell’età d’oro dell’Italia comunale facendo rivivere attimi della storia non raccontata ufficialmente attraverso canti goliardici ritenuti osceni e talvolta illegali fino ad arrivare, grazie alla versatilità musicale degli elementi, a toccare i canti tradizionali o le ballate contemporanee a tema cavalleresco. In determinate situazioni, dove il contesto lo permette, il gruppo promuove anche l’illustrazione dei temi musicali affrontati, nonché le differenze stilistiche in voga nel periodo rievocato, riscontrate nella riproduzione dell’abbigliamento indossato da quelle figure, spesso bizzarre, quali erano i musici antichi.
Orchestra Operaia_ Musica orchestrale, sia strumentale che con voce
L’ Orchestra Operaia è una sfida lanciata dal direttore Massimo Nunzi: un laboratorio sperimentale che vuole creare nuove sonorità proponendo al pubblico musica libera da logiche commerciali e fuori dei circuiti tradizionali e istituzionali. Operai specializzati si sono esibiti, ogni lunedì sera nella Capitale, ospitando ogni volta artisti diversi, provenienti da generi musicali ed esperienze eterogenee. Un vero e proprio “scambio di conoscenze” che ha dato vita alla produzione di arrangiamenti del tutto originali. L’Operaia è un’orchestra coraggiosa che nasce e cresce in tempi di crisi; una realtà in cui giovani talenti hanno la possibilità di comporre e di cimentarsi nella direzione. Spirito dell’Orchestra è proporre il modello per una “società perfetta”, dove tutti lavorano per il bene comune e guadagnano equanimemente. Musicalmente, si parte da una matrice stilistica jazz per poi esplorare tutti i “luoghi” possibili, prendendo come riferimento Gil Evans,Thomas Adés, Prince e tutti quegli artisti non-jazz che hanno utilizzato nella propria carriera questo potentissimo ensemble.

Domenica 15 Marzo
Nei sotterranei – Degustazione vini dalle 14.00 alle 20.00
La domenica vede una versione più soft e più familiare di Enotica.
L' eros lascia il posto da protagonista al buon cibo naturale e alla convivialità
Palco Grande _ Piazza d’armi
Ore 13.00 _ Lezioni di cucina ENOROTICA
Uno spettacolo unico che nasce direttamente dal percorso di enotica e da due dei suoi protagonisti.IL PICCOLO FORNO ANARCHICO è lieto di presentarvi “la percezione simultanea attraverso più sensi di un medesimo stimolo”. Preparatevi ad essere cosparsi di crema enorotica!
ore 14_ Radio Cicciuz- Selezioni e Parole (tanto trash e non solo)
ore 18.00_ Concerto Banda Bon.not Indie music
ore 19_ Spettacolo di Cabaret circense
Tra un bicchiere di vino e l’altro verranno servite acrobazie, giocolerie, danza, musica.
ore 20.00-fuochi d'artificio e brindisi finale

Informazioni, orari e prezzi

Ingresso: 5 euro

Domenica sottoscrizione libera fino alle ore 14:00
dalle 14:00 in poi sottoscrizione 3 euro

Info: info@enotica.net; www.enotica.net

Dove e quando