Tema della 32.ma edizione del Festival delle Cerase è IL LAVORO. Il trittico sul "Lavoro" si inizia con il film di Ken Loach premiato a Cannes con la PALMA D'ORO proiezione film IO, DANIEL BLAKE domenica 27 novembre 2016 alle ore 18,00.

IO, DANIEL BLAKE
di Ken Loach con Hayley, Micky McGregor, Natalie Ann Jamieson, Dave Johnson, Colin Coombs

Sceneggiatura Paul Laverty
Fotografia Robbie Ryan
Produzione BBC, BFI, Sixteen Films
Distribuzione Cinema di Valerio De Paolis
Gran Bretagna/Francia durata 1h e 40'

Premi e festival:
Palma d'Oro Miglior Film al Festival di Cannes 2016
Premio del Pubblico LOCARNO 2016

Per la prima volta nella sua vita, Daniel Blake, un falegname di New Castle di 59 anni, è costretto a chiedere un sussidio statale in seguito a una grave crisi cardiaca. Il suo medico gli ha proibito di lavorare, ma a causa di incredibili incongruenze burocratiche si trova nell'assurda condizione di dover comunque cercare lavoro - pena una severa sanzione - mentre aspetta che venga approvata la sua richiesta di indennità per malattia. Durante una delle sue visite regolari al centro per l'impiego, Daniel incontra Katie, giovane madre single di due figli piccoli che non riesce a trovare lavoro. Entrambi stretti nella morsa delle aberrazioni amministrative della Gran Bretagna di oggi, Daniel e Katie stringono un legame di amicizia speciale, cercando come possono di aiutarsi e darsi coraggio mentre tutto sembra beffardamente complicato.

Un trittico sul tema del lavoro oggi
Io, Daniel Blake, Ken Loach mette in scena, anche qui senza scampo come negli altri, un microcosmo sempre più disgraziato che popola le nostre città sempre più impoverite. L'azione si svolge a Newcastle città operaia, dove ci sono migliaia di persone che devono scegliere ogni giorno se mangiare o scaldarsi. Ma quello che succede vale per tutta la Gran Bretagna e l'Europa. Tu sei senza lavoro e ammalato, ma per avere l'appuntamento devi telefonare o usare Internet, e se non sai usare il computer e non hai un cellulare entri in un tunnel.
Una frase del film 7 minuti di Michele Placido è ricorrente anche nel film successivo: a quali diritti sei disposto a rinunciare pur di lavorare? Cosa sei disposto a fare per lavorare? E' una frase di 7 minuti ma ritorna costante in tanti altri film. L'intenso racconto di una storia vera, accaduta in Francia nel 2012, protagoniste undici donne di fronte a un'ambigua offerta di rinnovo di contratto, avanzata dalla multinazionale che ha acquisito la proprietà dell'azienda in cui lavorano: in poche ore, dovranno decidere il loro destino e quello delle trecento colleghe che aspettano il verdetto fuori dalla fabbrica.
In bici senza sella il tema forte del lavoro quotidiano ripreso con drammaticità e ironia, da un'idea di Alessandro Giuggioli, vincitore del Toronto Independent Film Award. Un irriverente autoritratto di una generazione disposta a tutto per tagliare finalmente il traguardo del lavoro.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Festival