Il prossimo evento dell'Accademia d'Ungheria in Roma dedicato al Trentennale della caduta della Cortina di Ferro, sarà il Festival LiberaMente Musica, programmato presso la Sala Liszt del Palazzo Falconieri tra il 27-29 novembre p.v. 

Il Festival prenderà inizio mercoledì 27 novembre p.v. ore 20.30 con un concerto del noto gruppo ungherese Random Trip, il quale ha già debuttato a Roma presso il Monk nel 2017, riscuotendo grande successo.  
Il Random Trip, ideato nel 2009, è un'iniziativa che prevede una serie di concerti di improvvisazione che sconfinano nei vari generi musicali: pop, rock, jazz, hip hop, blues, musica elettronica. I concerti hanno luogo con cadenza settimanale presso i maggiori club e ai festival a Budapest e in Ungheria, e vedono la partecipazione dei musicisti più importanti della musica leggera ungherese under 30. Figure chiavi del progetto sono il batterista Jávor Delov e il DJ Q-Cee, i quali si esibiscono sempre in formazioni diverse a seconda dei musicisti coinvolti.

Giovedì 28 novembre p.v. ore 19.00 il festival proseguirà con un concerto per pianoforte di Benjámin Diószegi, vincitore dell'edizione 2019 del Festival di Musica Ungherese di Bucarest (Romania).
Lo stesso musicista nel 2017, ha già suonato a Roma, nell'ambito del Festival Internazionale Propatria Giovani Talenti Romeni.

La rassegna si concluderà venerdì 29 novembre p.v., ore 20.30 con il concerto Mirror of Mind del gruppo Zagar, gruppo di punta della scena musicale indie e elettronica ungherese.
Il loro suono si basa su musica elettronica contemporanea, jazz e indie rock. I risultati sono battiti pesanti, atmosfera e clip audio dell'era psichedelica della fine degli anni '60. La band si esibisce dal 2001. Oltre all'Ungheria hanno già suonato nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, in Austria, Germania, Italia, Grecia, Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e Russia. Hanno supportato Depeche Mode alla tappa di Budapest del Tour of the Universe 2009. Sono stati nominati per il Regional Award agli MTV European Music Awards 2008 e 2009 anche. I loro brani sono stati remixati da Terry Lee Brown, Jr., Moonbotica, Eriq Johnson o Cottonmouth tra molti altri.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 20.30

Ingresso gratuito

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Festival