Emoziona, dà potere alle immagini, ha la capacità di renderle indimenticabili.
Torna il festival che celebra il grande cinema con una delle sue indiscusse e più amate protagoniste: la musica.
Roma Film Music Festival, la manifestazione internazionale dedicata al mondo delle colonne sonore, è pronta ad accendere i riflettori sulla sua terza edizione a Roma, da lunedì 8 a sabato 13 aprile.
Compositori e registi sono chiamati a svelare i segreti del loro sodalizio, grandi autori e importanti opere sono celebrati attraverso quattro appuntamenti immersivi, un cineconcerto in prima nazionale festeggia la chiusura della settimana.

È 007 Skyfall In Concert, prodotto da Film Concert Live! in collaborazione con EON Productions e Metro Goldwyn Mayer Studios, il titolo scelto per rivivere le adrenaliniche emozioni della più elegante spia inglese, in arrivo per la prima volta all'Auditorium Conciliazione con le due uniche date italiane: venerdì 12 e sabato 13 aprile (ore 20,30).
Diretto da Sam Mendes, il film – che nel 2012 ha ottenuto due Premi Oscar (Miglior montaggio sonoro e Migliore Canzone, per l'omonimo brano interpretato da Adele) – rivive così 12 anni dopo in un'inedita veste sonora. Sul grande schermo Daniel Craig veste i panni della leggendaria spia, mentre sul palco si posizionano i 90 elementi dell'Orchestra Italiana del Cinema, il primo ensemble sinfonico italiano a essersi dedicato esclusivamente all'interpretazione di colonne sonore, diretti da Anthony Gabriele. Eseguono dal vivo la colonna sonora integrale del film, firmata da Thomas Newman, in perfetto sincrono con le immagini.  
Ancora una prima nazionale arricchisce la manifestazione con 4 giornate extra festival: Star Wars: L'impero colpisce ancora, il secondo capitolo in ordine cronologico della saga, arriva non a caso a maggio – nel mese della Forza -  l'11 e 12 maggio all'Auditorium Conciliazione e il 4 e 5 maggio al Teatro Arcimboldi di Milano.

Novità di questa edizione è l'inaugurazione di un nuovo spazio che si aggiunge all'Auditorium Conciliazione e ai Forum Studios. Dopo anni di chiusura torna infatti restaurato il Forum Theatre (ex Teatro Euclide), l'innovativo spazio immersivo che respira le atmosfere e la storia degli Studios attraverso un'innovativa dotazione tecnologica. Qui prendono vita quattro concerti immersivi, per un'esperienza che consentirà al pubblico di ascoltare le colonne sonore come non si sono mai viste.
Quattro eventi per tre importanti anniversari: i 20 anni dalla scomparsa di Piero Piccioni, i 30 anni de Il Postino, e i 100 dalla nascita di Harry Mancini, papà delle musiche di Colazione da Tiffany e la Pantera Rosa.
Si inizia l'8 aprile (ore 19,30) con "Piero Piccioni, omaggio immersivo con musica e immagini", dedicato al compositore capace di creare alcune delle colonne sonore più iconiche della storia del cinema italiano. Si prosegue martedì 9 (ore 21,30) con "Il postino, Neruda, e Bacalov": tre grandi artisti uniti in una pellicola di eterna poesia. Le composizioni di Bacalov saranno eseguite al bandoneón da Héctor Ulises Passarella, interprete originale della colonna sonora, e le letture dei versi di Neruda riempiranno la sala, accompagnate dal quintetto d'archi, pianoforte e percussioni dell'Orchestra Italiana del Cinema. Giovedì 11 aprile (ore 21,30) arriva "Henry Mancini Celebration", per rivivere la magia dei grandi classici di Hollywood; e venerdì 12 aprile (ore 21,30) si chiude con "James Bond Reloaded", l'ensemble strumentale dell'Orchestra Italiana del Cinema, insieme alla voce di Walter Ricci, celebra l'agente segreto più amato di Sua Maestà.
Una serie di concerti costruiti grazie al lavoro di squadra tra tecnici audio, video e luci, la cui cura delle immagini immersive è affidata al giovane regista Carlo Barbalucca e la supervisione musicale a Stefano Cenci.

Teatro degli incontri rimangono anche quest'anno i leggendari Forum Studios, gli studi di registrazione di Piazza Euclide fondati da Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Piero Piccioni e Luis Bacalov, pronti a svelare la magia e il grande lavoro dietro gli spartiti.
Tanti e illustri i protagonisti nel ciclo di talks "I grandi sodalizi del cinema", che prende il via lunedì 8 aprile con Carlo Verdone e il compositore Fabio Liberatori (ben 17 le produzioni realizzate insieme, da Borotalco a Vita da Carlo). Martedì 9 sarà Stefano Fresi a raccontare "La tecnica delle emozioni" nella colonna sonora. Mercoledì 10 aprile si apre al pubblico Andrea Guerra, per ripercorrere il processo creativo nelle sue composizioni e i suoi sodalizi più importanti, come quello con il regista Ferzan Ozpetek, che gli fa ottenere con "Gocce di Memoria", interpretata da Giorgia per La finestra di fronte, la vittoria del Nastro d'argento alla migliore canzone originale e il David di Donatello per il miglior musicista. Giovedì 11 il Maestro Peppe Vessicchio presenta la sua inedita applicazione delle armonie e delle frequenze nella vinificazione e non solo; Lele Marchitelli ripercorre infine una carriera di successi: da Avanzi a L'ottavo Nano, passando per La grande bellezza e il recente C'è ancora domani di Paola Cortellesi.

Il festival gode del patrocinio del Ministero della Cultura Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e di Roma Capitale - Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda. Main Sponsor: Unipol Gruppo; Media Partner: RDS Network; Mobility Partner; MooneyGo; Hospitality Partner Raddison Blu GHR – Rome; Official Wine: Musiké Vini. Confermate anche le partnership con: Nuovo Imaie, Anec, ACMF, SoundTrackFest e Colonnesonore.net.

Roma Film Music Festival è gemellato con il Krakow Film Music Festival e il Fimucité di Tenerife, i festival internazionali più significativi dedicati alle colonne sonore, per un costante scambio culturale e artistico.

"Le colonne sonore colgono in pieno la complementarietà delle arti: musica e cinema si uniscono e creano una sinergia unica, che fin dalla nascita il Roma Film Music Festival onora ed esalta. Bene l'apertura dell'innovativo Forum Theatre": dichiara Federico Mollicone, Presidente della Commissione cultura della Camera. "In Commissione cultura della Camera stiamo analizzando l'impatto della digitalizzazione sul settore cinematografico e siamo convinti che l'esperienza immersiva sia una dei valori positivi che le nuove tecnologie rappresentano. Con il ministro Sangiuliano e il sottosegretario Borgonzoni continueremo a lavorare per la valorizzazione della colonna sonora e dei suoi prospetti futuri e innovativi".

"Per chi ama la musica e il cinema il Roma Film Music Festival è un evento straordinario, organizzato in un luogo significativo quanto affascinante e arricchito da un nuovo spazio immersivo - il Forum Theatre - che sono sicuro apprezzeranno in molti": afferma Alessandro Onorato assessore di Roma Capitale ai grandi eventi, turismo, moda e sport. "La vocazione cinematografica di Roma deve tornare quella di un tempo. Ancora di più in un periodo come questo in cui si ha un gran bisogno di cultura, di emozioni reali e di spazi dedicati alla condivisione. Come amministrazione stiamo lavorando, cercando di attrarre case di distribuzione internazionali e consolidando il rapporto già forte con le produzioni cinematografiche che nella Capitale da sempre trovano uno straordinario palcoscenico naturale non equiparabile a nessun altro al mondo".

"Lo abbiamo detto alla nascita del Festival: la colonna sonora è la musica di tutti": ricorda Marco Patrignani, ideatore e direttore artistico del Festival. "Dopo i grandi cineconcerti dedicati alle famiglie nella precedente edizione, stavolta esploriamo il mondo adrenalinico e glamour di 007 e la sua ricchezza musicale. Siamo anche orgogliosi di aprire le porte del nuovo Forum Theatre, dove celebreremo nomi del calibro di Piero Piccioni, Henry Mancini, Luis Bacalov e le grandi songs di 007 in una inedita modalità immersiva. Questo nuovo hub culturale ospiterà presto altri grandi appuntamenti di respiro internazionale".

"Siamo entusiasti di essere per il secondo anno consecutivo al fianco del Roma Film Music Festival in qualità di Main Sponsor": afferma Vittorio Verdone, Direttore Communication and Media Relation del Gruppo Unipol. "L'unicità della rassegna #romafmf capitolina fa sì che lo spettatore sia proiettato in un'esperienza unica che esalta l'emozione della visione. Il sostegno a questa iniziativa rientra nella strategia di sponsorizzazione del Gruppo, che fa della promozione della cultura una delle sue principali aree di intervento".

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Festival