Registi alla loro prima esperienza con un lungometraggio ma anche nomi affermati del mondo dello spettacolo e non solo popolano la categoria dei lunghi internazionali di questa edizione del RIFF. È il caso, ad esempio, di Dave McKean, grandissima firma del fumetto, illustratore e regista, spesso in collaborazione con lo scrittore Neil Gaiman, con cui ha lavorato al romanzo “Coraline” e al film fantasy del 2005 “MirrorMask”. Quest’anno McKean presenta al RIFF il suo “Luna”, un film che riunisce live action e una splendida tecnica d’animazione finalizzata ad una contemplazione onirica dell’arte, della nascita, della morte e delle relazioni interpersonali. Il film ha recentemente vinto il Raindance Award ai MBIFA (The Moët British Independent Film Awards). Syllas Tzoumerkas,invece, regista pluripremiato nel 2011 agli Hellenic Academy Awards per il suo “Homeland”, si presenta quest’anno al RIFF con “A Blast”, storia di una donna in fuga dalla sua vita perfetta, mentre il francese Eric Cherrière, che passa con disinvoltura dai cortometraggi ai documentari alla scrittura (i suoi due romanzi polizieschi, Miss Chance e I do not like, sono stati acclamati dalla critica ed editi da Editions du Cherche Midi), debutta con il suo primo lungometraggio, “Cruel”, una decostruzione meticolosa e affascinante della mente di un assassino. Candidato ai Crystal Globe è invece il film “Fair Play” della regista ceca Andrea Sedlackova, che si avvale di due ottime performance femminili, come quelle di Judit Bardos e Ana Geislerova, per ricostruire la vita nella Cecoslovacchia comunista degli anni ’80. Il regista polacco Grzegorz Jaroszuk presenta invece il suo primo lungometraggio, “Kebab & Horoscope”, un film apparentemente comico in superficie, ma incentrato in realtà su un tema come quello della solitudine e sulla ricerca d’amore di un gruppo di persone particolari, alle prese con un mondo assurdo. Alla prima esperienza con i lungometraggi è anche la regista spagnola Beatriz Sanchis, che con il suo “Todos Estan Muertos” ha già ricevuto due nomination (miglior attrice, miglior regia) al Premio Goya 2015. Vi ricordiamo infine “The Midnight Swim”, lo psicodramma di Sarah Adina Smith e l’ultimo film del nostro Angelo Orlando (David di Donatello come miglior attore non protagonista in “Pensavo fosse amore invece era un calesse”) ,“Rocco tiene tu nombre”, una favola moderna che indaga i confini spesso labili tra realtà e sogno.

ANNUNCIATI GLI 8 LUNGOMETRAGGI INTERNAZIONALI IN CONCORSO ALLA XIV EDIZIONE DEL RIFF

Registi alla loro prima esperienza con un lungometraggio ma anche nomi affermati del mondo dello spettacolo e non solo.

Informazioni, orari e prezzi

Maggiori Info:
riff.it

The Space - Cinema Moderno
Piazza della Repubblica, Roma
thespacecinema.it

Nuovo Cinema Aquila
Via L'Aquila 68 - 00176 Roma
cinemaaquila.com

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Festival