Erano in 50.000 lo scorso anno gli spettatori del TolfArte, che torna nella città di Tolfa dal 4 al 6 agosto 2017 per una attesissima XIII edizione.
Un conclamato successo aveva già consacrato gli scorsi anni il Festival come uno degli appuntamenti principali del Lazio - e nel suo genere a livello nazionale - sia per la grande qualità e varietà della proposta artistica che per la grandissima affluenza di pubblico. Durante le tre giornate, dalle ore 18 fino a tarda notte la Città di Tolfa si trasformerà di nuovo in un palcoscenico naturale ospitando 100 spettacoli a ingresso gratuito in un percorso lungo più di 1500 metri, valorizzando la bellezza di piazze, strade, vicoli, angoli e palazzi storici con gli ormai celebri e scenografici allestimenti realizzati dal giovane artista tolfetano Riccardo Pasquini con materiali di riciclo, altro grande fiore all'occhiello del Festival.

Il percorso ospiterà concerti, giocoleria, acrobazie aeree, poesia, clownerie, giochi di fuoco, street art, dj, vj, spettacoli di teatro di strada e di danza oltre a selezionatissimi espositori di arte e artigianato artistico.
Tra gli artisti in cartellone: Andrea Rivera, il musicista parigino Sandro Joyeux, la compagnia circense norvegese Stella Polaris (protagonista anche di un workshop internazionale di una settimana, aperto a tutti i professionisti e amatori nel settore teatrale), la band España Circo Este, dall'Olanda la Compagnie with Balls con Marjolein Wagter e Peter Van Valkenhoef nello spettacolo "Join the Parade", la Zastava Orkestar, il poeta e performer Giò Evan, il cantautore Leo Folgori, LERCIO, la scrittrice Elisabetta Villaggio. Confermato anche il gemellaggio con il Festival di microspettacoli "Artisti in casa" di Montegiardino (Repubblica San Marino).

Il Festival è organizzato dalla Comunità Giovanile di Tolfa in stretta collaborazione con l'Assessorato alla cultura del Comune di Tolfa. Partners istituzionali e supporter dell'evento sono la Regione Lazio e la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.
Grande successo dello scorso anno che si riconferma anche nell'edizione 2017 è il TolfArte Kids dedicato ai bambini, ma anche agli adulti, all'interno della Villa Comunale Parco Fondazione CARICIV; tra le attrazioni: IL CICLOTTO - giostra ecologica a pedali, laboratori di circo, mimo, acrobatica, yoga della risata, percussioni, pittura con colori naturali, improvvisazione teatrale, ceramica raku, yoga in fasce e letture in lingua inglese, spettacoli di circo, giocoleria, acrobazia, marionette, magia, figuranti e molto altri ancora. Inoltre, alcune classi dell'Istituto Comprensivo di Tolfa parteciperanno al concorso "Il Giardino dell'Arte", allestendo con materiali riciclati una delle aiuole del Giardino a loro scelta e stringeranno amicizia con l'Istituto Pablo Neruda di Roma.
Tra le novità di quest'anno: l'area LOUNGE ART allestita con pallet e materiali di riciclo, dove il pubblico potrà sostare assistendo a performance di pittura dal vivo con incursioni circensi e dj set di sottofondo; lo spazio TOLFARTE BOOKS, con presentazioni di libri all'interno del Palazzo Buttaoni; per la sezione enogastronomica, rinnovata è l'Area Street Food in piazza Vittorio Veneto, che sarà totalmente dedicata ad ospitare i coloratissimi trucks.
Durante il Festival, anche grazie alla collaborazione con gli artisti, si effettuerà una raccolta di fondi che saranno devoluti al tavolo "Uniti per la solidarietà", a supporto della ricostruzione delle zone colpite dal sisma dell'estate 2016.

IL FESTIVAL
Nato nel 2005 come ponte di incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l'arte di strada e l'arte contemporanea e sperimentale, il TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità con una crescita esponenziale, arrivando nel 2016 alle 50.000 presenze che per 3 giorni hanno inondato un paese di circa 5200 abitanti.
Unica nel suo genere, la manifestazione è punto di riferimento per gli eventi del settore: negli anni ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui "Miglior Festival emergente d'Italia" dalla Rete dei Festival (2011), il Patrocinio Ufficiale di EXPO MILANO 2015, il riconoscimento di "Best practice" da parte del network mondiale Cittaslow International (2015) e quello di "Buona pratica in ambito culturale" della Regione Lazio (2016).
TolfArte è gemellato con il Kulturisten festival di Nesodden (Oslo, Norvegia).
Grande punto di forza, l'ingresso rigorosamente gratuito: l'organizzazione ha voluto mantenere il libero accesso ai tanti spettacoli lasciando agli artisti la possibilità di fare il tradizionale "cappello", peculiarità dell'Arte di strada.
Da sempre TolfArte si caratterizzata per la grande partecipazione della cittadinanza, sia nell'accoglienza degli artisti e del pubblico, sia nella gestione degli spazi e degli esercizi commerciali che rimangono aperti per tutta la durata della manifestazione, con la possibilità di visitare anche le famose botteghe artigianali del cuoio dove è nata la "catana", tipica borsa che negli anni '70 è divenuta il simbolo di Tolfa.
Anche l'offerta enogastronomica sarà all'insegna della tradizione: la città di Tolfa è l'unica della provincia di Roma a essere inserita nel network Cittaslow International per le sue risorse e la sua ricettività a misura d'uomo.
Il grande impatto che l'evento ha da ben 13 anni sul territorio, ha ispirato una delibera comunale che definisce ufficialmente Tolfa "Amica dell'Arte di strada" liberalizzando l'Arte di strada su tutto il territorio, in controtendenza con le restrizioni presenti in molte altre città. Già dall'arrivo a Tolfa è possibile vedere sul cartello di Benvenuto, il logo che fa riferimento alla delibera e che permette ad ogni artista di esibirsi in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo della città.

I NUMERI DELLA XIII EDIZIONE
Più di 1.700 metri di percorso-festival nel centro storico e nella Villa Comunale
300 artisti partecipanti di diversa nazionalità
Oltre 100 spettacoli in 3 giorni
10 piazze della città di Tolfa occupate dagli spettacoli
600 metri di installazioni per l'allestimento con materiale riciclato
100 volontari collaboreranno con Prociv e forze dell'ordine per il migliore svolgimento dell'evento
5 bus navetta dai punti di parcheggio esterni al centro città.

Direzione artistica: Claudio Coticoni (Scuderie MArteLive)
Partners istituzionali: Comune di Tolfa, Fondazione CARICIV, Regione Lazio
Partners Artistici: Arte Altra, Centro Studi Italo Norvegese di Tolfa, Twain
Main Sponsor: ENEL
Golden Sponsor: SICOI (sosterrà le spese di Stella Polaris)

Informazioni, orari e prezzi

Ingresso libero

Maggiori info:
info
youtu.be/p9ME4Kfqqi0
Facebook: TolfArte

CONTATTI
Associazione Comunità Giovanile Tolfa: info@giovanitolfa.it
Cristiano Dionisi, Assessore alla Cultura di Tolfa: tel. 335.6688224
Fabio Fronti, Presidente della CGT: tel. 327.3291932
Francesca Ciaralli: tel. 339.2587425

COME ARRIVARE

IN AUTO DA
Roma percorrere la SS. 1 (Aurelia) oppure la A12 (Roma – Civitavecchia) fino allo svincolo/uscita S.SEVERA quindi prendere la provinciale per Tolfa (23 Km).
Civitavecchia percorrere la provinciale Braccianese-Claudia in direzione Allumiere-Tolfa-Bracciano per circa 20 Km fino a Tolfa.
ovunque vi troviate organizzando il vostro itinerario tramite un servizio online quale ViaMichelin o Google Maps

IN TRENO DA
qualunque stazione della linea ROMA-CIVITAVECCHIA-GROSSETO-TORINO prendere il treno e scendere alla stazione di Civitavecchia. Da qui proseguire in autobus fino a Tolfa.

IN AUTOBUS DA
Roma prendere le Linee COTRAL ( dalla stazione di Saxa Rubra)in direzione Civitavecchia-Tolfa oppure in direzione Bracciano-Tolfa. Scendere nella piazza di Tolfa.
Civitavecchia prendere le Linee COTRAL in direzione Allumiere-Tolfa . Scendere nella piazza di Tolfa

Dove e quando

Festival - MArteLive in Europa
Festival - HIVID: Against Stigma
Festival - Trend 2020, XIX edizione