Collettiva d'arte

Una mostra affascinante caratterizzata da profondi contenuti intellettuali e alta qualità artistica. E' quanto propone la LuxArt Gallery con la mostra collettiva ATTRAVERSO IL TEMPO di Boriana Pertchinska e Marek Benczewski, a cura di Anna Amendolagine, dal 21 settembre al 9 ottobre 2019 nella sede di Via della Luce, 58 a Roma.

Entrata gratuita.

Inaugurazione il 21 settembre alle ore 18:30.

Orari: 11:00-13:00; 16:00-20:00

In mostra i dipinti di Boriana Pertchinska, di origine bulgara, e i disegni di Marek Benczewski, di origine polacca, ma entrambi residenti a Berlino da molti anni, a confronto sul tema del tempo. Per la prima volta in Italia i due artisti presentano le loro originalissime opere in questa galleria di Trastevere a vocazione internazionale con Art Director Aneta Rinaldi.

I dipinti di Boriana Pertchinska sono tre dittici di medie dimensioni della serie TransForm, creati tra l'ottobre 2018 e il settembre 2019. Mostrano immagini femminili di età diverse che affrontano la realtà in modi diversi e che rappresentano persone reali ma che l'artista usa come modelli per esplicitare la sua idea formale: l'Unità degli Opposti. Ogni dittico si compone di due parti: la prima è un ritratto di una giovane donna e nella seconda, speculare alla prima, una forma astratta indi-stinta. La poetica pittorica dell'artista bulgara consiste nel passaggio dalla forma concreta a quella astratta. Dalle tecniche rinascimentali all'informale astratto: trasforma strutture e forme naturali che attraversano il tempo.

Marek Benczewski presenta una decina di disegni di piccole dimensioni prodotti nell'arco di 6 anni dal 2011 al 2016 a tecnica mista su carta liscia Fabriano. Molto bianco e nero, i colori pochi e de-licati aggiunti tanto per dar enfasi a qualche elemento. Lo stile è figurativo e i soggetti rappresen-tati sono bambini e adolescenti, per la maggior parte femmine. Come disegnatore Marek è un at-tento rivelatore della storia contemporanea, su cui si concentra con una punta di matita affilata o una penna fluente di inchiostro. Le sue opere, delicatamente dettagliate e progettate per sfidare la mente dello spettatore, sono pezzi che pensano al presente. Per mezzo del loro gesto a volte poetico, a volte grottesco, diventano metafore disegnate della vita. Non è un caso che a volte l'essenziale sia al di fuori del quadro.

Boriana Pertchinska vive e lavora a Berlino. Nasce nel 1974 a Sofia in Bulgaria, dove studia, si laurea all'Accademia Nazionale di Belle Arti di Sofia e consegue un Master in Pittura Murale. E' membro dell'Unione degli Artisti bulgari e del BBK- Artisti tedeschi. Nel 1992 ottiene il suo primo premio artistico per la pittura cui faranno seguito altri riconoscimenti importanti per la pittura, la miniatura e la pittura murale fino al 2009. Nel 1994 la sua prima mostra personale prima in Bulga-ria cui seguiranno altre sempre in Bulgaria e poi a Berlino, in Germania e in Francia. Dal 1997 annovera una lunga serie di mostre collettive, laboratori e progetti artistici in Bulgaria, Germania, Francia, Ungheria, Taiwan, Malta, Canada, Macedonia, Croazia, Spagna, Austria, Svizzera e Po-lonia. I suoi lavori sono conservati in collezioni private e museali in Bulgaria, USA, Germania, Francia, Svizzera, Romania, Croazia, Spagna, Italia e Canada. Alcuni lavori monumentali come affreschi e pittura su vetro si trovano in istituzioni pubbliche e private bulgare e tedesche.

Nato in Polonia nel 1953, dal 1980 in Germania, Marek Benczewski vive e lavora a Berlino dal 2014. Oltre al proprio lavoro artistico, è anche il promotore e l'organizzatore di una varietà di pro-getti artistici e culturali internazionali, nel campo dello spettacolo (ad es. "Temporary Falling and Svening Theater", 1999-2007 in Italia, Russia, Polonia, Germania), della pedagogia sociale e dell'installazione (visione della stazione, attualmente a Berlino).

La mostra gode del Patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma