Il 5 settembre alle ore 16 nella Sala Cinema del Macro Asilo (Museo d'Arte Contemporanea Roma) parlerò del mio percorso artistico (e biografico). L'orario è infausto e la stagione pure: alle 16 del pomeriggio i più lavorano e gli altri o sono ancora in vacanza o sono al mare considerate le temperature romane. Il "comandamento" che mi sono preposta dunque, per quelli che verranno, è quello di evitare di essere pedante e noiosa: dovrà essere una piacevole chiacchierata in cui analizzerò il mio percorso bio-artistico attraverso le immagini sullo schermo del proiettore (nell'utilizzare il quale, con o senza supporto del tecnico, mi "incarterò" comunque, già lo so:-)).  

Simona Morgantini
CURRICULUM
Simona Morgantini nasce a Livorno e si laurea in lettere con lode (indirizzo storico artistico). Studia teatro e sceneggiatura e scrive come critico su riviste specializzate di teatro e cinema (Hystrio, Close-up).
(http://sosiapistoia.it/component/sobipro/305-simona-morgantini?Itemid=0)
Parallelamente avvia il suo percorso artistico (arti figurative) sotto la guida tecnica di Maurizio Cruciani. Trae ispirazione dalla filosofia olistica yoga, la cultura contemporanea che si basa sull'idea di un equilibrio dialettico fra corpo e mente, razionale e irrazionale, microcosmo a macrocosmo, scienza e arte, progresso tecnologico e spiritualità. Focalizza la sua ricerca sul "mandala" in senso simbolico junghiano. Vive e lavora fra Livorno e Roma; fra le personali a Roma: "Om Surya Om" Palazzo Medici Clarelli, "Ritratti" Sala Espositiva Bocca della Verità, (Primo Municipio Roma Capitale), "Arte Vidya" Congresso Internazionale Yoga Auditorium Leone Magno, "Mandala del sorriso irradiante" OPERA UNICA. Tra le collettive: La vita e la sua origine (Promodoteca del Campidoglio di Roma), L'artista come Rishi (MUSEO D'ARTE ORIENTALE Giuseppe Tucci), I Rishi (Villa Piccolomini), Sinthomo (Progetto itinerante Centri Culturali del Comune di Roma), REBIRTH DAY (MAAM Museo dell'altro e dell'altrove – Fondazione Pistoletto) a cura di Giorgio De Finis, PORTAFORTUNA presso SPAZIO Y ROMA, INSIEME collettiva MAAM con opere in sede permanente presso Fondazione Pistoletto –Biella a cura di Giorgio De Finis , Utopia INTERNO 14 Roma. A marzo 2019 viene pubblicato il libro FEMME (ARTE eventualmente AL FEMMINILE, Ed. Bourdeaux) un'indagine sull'arte femminile in Italia, a cura della storica Anna Maria Panzera, Veronica Montanino e la collaborazione di Giorgio De Finis, direttore del MAAM e del Macro e viene inserito il suo profilo d'artista fra le 60 artiste presenti. A maggio 2019 presenta il progetto I 7 CHAKRA al MACRO (Museo Arte Contemporanea di Roma diretto da Giorgio De Finis).

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Gallerie