Mostra Fotografica

DolceVita Gallery e Spazioperiodico

Presentano

"Altri obiettivi"

Un percorso fotografico attraverso l'occhio e l'obiettivo di sei fotoreporter

Inaugurazione Giovedì 12 luglio presso la DolceVita Gallery - Via Palermo 41 - Roma -  ore 18.30

La Mostra

Giovedì 12 luglio la DolceVita Gallery  esporrà una selezione delle opere  di sei fotografi con cui nel corso degli ultimi 12 mesi ha siglato un accordo di rappresentanza.

Si tratta di un ampliamento degli obbiettivi della galleria che rimane comunque centrata sull'opera integrale di Marcello Geppetti di cui ha l'esclusiva.

L'esposizione, arricchita anche da contributi video, sarà un viaggio attraverso diverse fasi  dell'evoluzione del Fotoreportage dagli anni 60 ad oggi. Durante l'inaugurazione la Gelateria Freddo offrirà una degustazione di gelati.

La Galleria

La mostra avrà luogo dal 12 al 28 luglio e sarà ospitata dalla DolceVita Gallery e in particolare nella nuova area denominata "Spazioperiodico", un luogo senza tempo a pochi passi dal Palazzo delle Esposizioni.

Oltre ad ospitare i celebri scatti di Marcello Geppetti, una sala della galleria  è un invito per tutti ad avvicinarsi al collezionismo fotografico. Tutte le opere in esposizione infatti sono in vendita. L'ultima sala invece è  riservata agli eventi.

I fotografi  

VITTORIO LA VERDE

Nato a Roma nel 1940 e ha iniziato la carriera da fotoreporter nel 1957. Ha lavorato con il "Corriere dello Sport", "International Press Photo" e l'"Agenzia AGF". È considerato uno dei più importanti maestri dell'obiettivo nella tradizione del Fotogiornalismo romano, la scuola che nasce dai celebri paparazzi della Dolce Vita. La vita mondana, il cinema, la televisione, la fotografia sociale, lo sport: con la sua macchina fotografica è arrivato ovunque, dimostrando prontezza e maestria.  

GILBERTO PETRUCCI

Anche detto "Il Paparazzetto", nasce a Roma nel 1939 e ha iniziato a fotografare da giovanissimo. Fu uno dei fotografi protagonisti della Dolce Vita, tra coloro che ispirarono Federico Fellini nella creazione dell'omonimo film del 1960. Dopo aver fotografato migliaia di personaggi degli anni

Sessanta e Settanta, nel 1977 ha lasciato Roma per approdare a New York dove ha aperto "Il Bocconcino", celebre ristorante newyorchese frequentato da attori, cantanti, sportivi e politici.

GIORGIO BIANCHI

Nasce a Roma nel 1973, ha realizzato reportage in Europa, Siria, Ucraina, Burkina Faso, Vietnam, Myanmar, Nepal, India.

Nella sua fotografia Giorgio ha sempre posto particolare attenzione alle tematiche di carattere politico e antropologico. Dal 2013 ha compiuto diversi viaggi in Ucraina per documentarne attraverso immagini e video la crisi, a partire dagli scontri di Euromaidan fino all'odierno conflitto nel Donbass.

Con il materiale raccolto negli anni sulla guerra in Ucraina sta realizzando un docu-film dal titolo "Apocalypse Donbass", che è stato selezionato tra i progetti finalisti nell'edizione 2017 dei DIG Awards pitch session.Dal 2016 ha iniziato ad occuparsi del conflitto siriano.Il lavoro di Giorgio ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali e viene pubblicato regolarmente su riviste e giornali sia cartacei che online.Le sue immagini sono state esposte sia in Italia che all'estero. Giorgio Bianchi vive a Roma.

LUCA CATALANO GONZAGA

Nasce a Roma e  da anni si occupa di foto-giornalismo a livello internazionale, in particolare in aree fortemente periferiche o di confine. È fondatore di Witness Image un'associazione no-profit nata nel 2010 il cui scopo è quello di realizzare una serie di progetti fotografici che raccontino il diritto e l'autodeterminazione dei popoli e testimonino le grandi trasformazioni del nostro tempo. I suoi servizi hanno ricevuto numerosi premi internazionali e le fotografie sono state pubblicate dai più importanti media del mondo. Luca Catalano Gonzaga vive a Palo Laziale (Roma, Italia).

CLAUDIO BERNARDI

Nasce a Roma il 10 luglio del 1951. Dal 1968 inizia l'attività di fotografo e dal 1983 inizia a lavorare come fotoreporter professionista, collaborando con le maggiori agenzie italiane. All'inizio della carriera ha la fortuna di conoscere e potersi avvalere dei consigli di due dei più grandi fotoreporter italiani, Tano D'Amico, al quale ispira tutta la sua produzione fotografica durante i movimenti politici degli anni Settanta e poi Marcello Geppetti quando, nei primi anni Ottanta, comincia a collaborare con lui interessandosi di gossip e spettacolo. Si iscrive all'Ordine dei Giornalisti nel 1991, e oggi è il presidente della FPA, Fotoreporter Professionisti Associati, l'associazione con la quale, come gli è stato insegnato da Marcello Geppetti, cerca di difendere i diritti dei fotoreporter. La sua passione sono sempre stati i viaggi, ai quali dedica molta parte del suo interesse di fotografo, attraversando decine e decine di paesi, di quasi tutti i continenti, dall'Africa all'America Latina, dall'Europa all'Asia.

VALERIO NICOLOSI

Filmmaker e fotoreporter, vive a Roma dove collabora con l'agenzia di stampa Associated Press.

Dal 2015 al 2017 ha vissuto a Bruxelles dove ha collaborato con SkyTg24, Rai News, Mediaset, Phoenix, RSI raccontando in diretta gli attentati di Parigi e Bruxelles, seguendo le elezioni presidenziali francesi e quelle olandesi. Ha realizzato diversi reportage sul tema dei migranti nella Jungle di Calais e ha partecipato alla realizzazione di una puntata sul terrorismo della trasmissione Presa Diretta.

Ha seguito per SkyTg24 le elezioni presidenziali U.S.A. realizzando dei reportage in numerosi stati.

Docente occasionale presso al Coris de La Sapienza e con le università palestinesi Al-Aqsa e Deir El-Balah entrambe nella Striscia di Gaza. Ha realizzato diversi reportage e documentari a sfondo sociale in America Latina, Medio Oriente e in Europa.

Ha vinto il "Feel the Reel International Film Festival 2016" e il "Paris Around International Film Festival 2017", l' "European Cinematography Awards 2017" e il "Mediterranean Film Festival

2017" come miglior regista. Per la fotografia invece il "Premio Amerigo 2017" per la categoria fotogiornalismo, il "Roma videoclip 2016" per il video della canzone "A un passo da qui" e il "Premio Montesacro 2015" come miglior libro dell'anno con il libro "Be Filmaker a Gaza" edito dall'Associazione Nazionale Filmaker e Videomaker Italiani.


Parteciperai? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma