Si svolgerà dal 20 al 26 gennaio 2023 a Roma, presso Medina Art Gallery, Via Angelo Poliziano, 32-34-36,  la collettiva internazionale "Duality of the whole" organizzata da Nartwork aps.

La collettiva accoglie le opere di 39 artisti da 18 nazioni ed ha ricevuto il patrocinio morale dell'Assessorato alla cultura del Comune di Roma, della Regione Lazio, della Regione Campania e dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Gli artisti in esposizione hanno accettato la sfida di mostrare come la forma e la non forma si fondono, come la dualità si fa intero e le parti, apparentemente opposte, reggono l'equilibrio instabile del mondo e lo sviluppo dinamico della storia.

Grazie all'opera d'arte si trova allora per le cose una nuova prospettiva: l'interconnessione degli opposti che rende armonico il tutto.

Durante il vernissage della mostra venerdì 20 gennaio dalle 17:30, previsto un dibattito coi curatori e gli artisti in esposizione. Verrà inoltre distribuito gratuitamente il catalogo dell'esposizione coi testi critici di Maria Aurelia Catalano, Gianpasquale Greco. Seguirà un piccolo rinfresco.
Sarà possibile assistere alla diretta streaming sulla pagina facebook dell'Associazione Nartwork.  

La mostra è visitabile dal 20 al 26 gennaio, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Ingresso gratuito

Curatrici: Rossella Bellan, Giulia Mazzilli, Antonietta Panico
Progetto grafico: Antonio Imparato
Progetto allestitivo: Giulio Bellan

Artisti in mostra:

Marko Alabaster (Regno Unito), Marie Pierre Arpin (Germania), Yvonne Benasser (Francia), Jaen-Marie Bidet (Svizzera), Agostino Caligiuri (Italia), Marta Carceller (Spagna), Chamie Cheung (Hong Kong), Paul Delannée (Francia), Savas Deli (Germania), Elisa Dottori (Italia), Rika Maja Duevel (Paesi Bassi), Mario Formica (Italia), Lucrezia Giacometti (Italia), Kathrin Górczak (Paesi Bassi), Mihai Haita (Romania), Monika Hartl (Austria), Roger Iles (Regno Unito), Inushima (Giappone), JBG (Italia), Rada Koleva-Genova (Italia), Manuel Langstadlinger (Austria), Lausen (Svizzera), Christina Mitterhuber (Austria), Valeria Morasso (Italia), Taro Mukai (Giappone), Attila Olasz (Ungheria), Weronika Raczynska (Polonia), Sara Rashidi (Iran), Anke Riemenschneider (Germania), Veronika Sekotová (Repubblica Ceca),
Sou (Giappone), Soul Sparkles (USA), Maria Carolina  Terracciano (Italia), Maxim Timofeev (Emirati Arabi), Enrica  Toce (Italia), Marijana Vargi? (Croazia), Rebecca Volkmann (USA), Horst Weber (Germania), Ivo Zibulla (Germania).

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Gallerie