Frut Fantassút Zòvin Zovinút

Pier Paolo Pasolini 1922/2022

Dipinti e Disegni di LUCA PANDOLFI


GALL'ART ROMA
Vicolo dè Bovari 7
(Campo de' Fiori)
Roma

Dal 3 all'8 Dicembre
Inaugurazione sabato 3 dicembre ore 18.00
orario apertura: domenica - giovedì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Luca Pandolfi (Roma, 1965) è antropologo, sociologo e formatore, impegnato nella docenza universitaria e nella ricerca. Riprendendo qualcosa abbandonata nella prima adolescenza, accede di nuovo al disegno e alla pittura nella primavera del 2021 sotto la guida della pittrice Kristina Milakovic alla Gall'Art Roma di Vicolo de' Bovari, 7 (Campo de' Fiori) Roma. Nel 2022, anno centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, Pandolfi decide di iniziare un percorso pittorico che dialoghi con i suoi testi: saggi, poesie, romanzi, sceneggiature di film. Alcuni ispirano direttamente i suoi disegni o dipinti, altri invece sono scelti come commento empatico, richiamo, provocazione. Una specie di gioco di specchi, per frammenti. Un primo esperimento d'arte e comunicazione. Frut (bambino, figlio), fantassút (ragazzino), zòvin (giovane) zovinút (giovinetto, ragazzo) sono parole in Friulano tratte delle poesie di Pasolini, ed indicano la comune passione di Pandolfi a Pasolini per le giovani generazioni.

3 dicembre ore 18.00 Vernissage
4 dicembre ore 18.00 Susanna Buffa, ricercatrice e musicista ci presenta la canzone popolare in Pasolini, avremo parole e musica
6 dicembre ore 18.00, il filosofo G. Marramao presenta il suo ultimo libro "Pasolini inattuale"
8 dicembre, giorno di chiusura alle ore 18.00 l'attore B. Petrosino legge poesie e testi di Pasolini.

— ENG —

Luca Pandolfi (Rome, 1965) is an anthropologist, sociologist, educator and trainer whose main activities are university teaching and research. Opening up to a passion he had abandoned in his early teens, he devoted himself again to drawing and painting in the spring of 2021 under the guidance of the painter Kristina Milakovic at Gall'Art in Vicolo de' Bovari, 7 (Campo de' Fiori) Rome. In 2022, the centenary of Pier Paolo Pasolini's birth, inspired Pandolfi to undertake a pictorial journey thought as a dialogue with Pasolini's written works: essays, poems, novels, film scripts. Some of them directly inspire Pandolfi's drawings or paintings, while others are serve as voice-over, an empathic reminder, a provocation. A sort of game of mirrors, by fragments. A first undertaking in art and communication. Frut (child, son), fantassút (little boy), zòvin (young man) zovinút (boy) are words in Friulian (language spoken in north-eastern Italy) from Pasolini's poems, and indicate Pandolfi's and Pasolini's shared passion for the younger generation.

Saturday, Dec.3, h 6 p.m. Vernissage
Sunday, Dec. 4, h 6 p.m., Susanna Buffa, researcher and musician presents the popular song in Pasolini, we will have words and music
Tuesday, Dec. 6, also at 6 p.m., philosopher G. Marramao presents his latest book "Pasolini inattuale"
Dec. 8, the closing day at 6 p.m., actor B. Petrosino reads poems and texts by Pasolini.

INFO
@paintyourluck - cell. 3475730360
kristina milakovic - cell. 3470088425

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Gallerie