La selezione delle opere esposte - effettuata da Gianluca Berardi, già docente presso “L’Università La Sapienza” con un corso sulla Pittura dell’Ottocento italiano - permette di ricostruire tutto il percorso artistico del maestro.

Le varie sezioni della mostra infatti comprendono i molteplici aspetti di Sartorio: il paesaggio, dedicato alla campagna romana che è stata fonte di ispirazione continua negli anni; la pittura di idee che vide Sartorio leader della stagione simbolista a Roma; il raffinato Sartorio animalier, attratto dalla possibilità di raffigurare animali esotici. Inoltre la grande decorazione, che lo ha visto artefice del linguaggio ufficiale della nuova Italia; le tranche de vie dedicate alla Grande Guerra, sorprendentemente sempre diverse ed efficaci; la pittura di luce realizzata a Fregene, uno dei momenti espressivi più sereni del maestro; una sorpresa inoltre le suggestive vedute del Sud America realizzate durante il viaggio compiuto nel 1924.

Tra le opere più rappresentative: Tigre che lotta con serpente, riferibile al suo soggiorno a Weimar, il paesaggio Pratica di mare del 1923, ispirato ad una fotografia del Conte Gegè Primoli, Bolivia. Tiahuanaco, Le rovine della città preistorica e Haiti. La spiaggia, entrambe presentate alla mostra tenutasi a New York nel 1931 e il monumentale Nel paese di Circe del 1926, proveniente da una villa in via San Sebastiano appartenente a Giulio Barluzzi.

Il catalogo: SARTORIO. Mito e Modernità a cura di Gianluca Berardi si può richiedere presso la galleria. In collaborazione con L'Archivio dell'Ottocento Romano.

Informazioni, orari e prezzi

Galleria Berardi - Galleria d’arte

Inaugurazione:
giovedì 24 ottobre 2013, ore 18

Orario: 10 – 13; 16 – 19.
Domenica chiuso
Ingresso libero

Per informazioni:
06.97.606.127
clicca qui
info@maestrionline.it

Dove e quando

Gallerie - Mambor
Gallerie - Take a Look
Gallerie - Mapping Ego