Mostra di Filippo Tommaso Ranalli

Un altro appuntamento dedicato all'arte emergente per il Micro di Porta Mazzini, dove venerdi 3 giugno 2016 sarà inaugurata a partire dalle 18,30, la mostra di uno dei giovani artisti più promettenti, selezionati da Paola Valori, nell'ambito della fotografia concettuale.

L'esposizione si inserisce in un ciclo di mostre che il MICRO dedica da sempre alla valorizzazione di nuovi talenti.

"I giovani e le nuove promesse" - spiega Paola Valori - "rappresentano una grande ricchezza per la galleria, e ci aprono uno sguardo su un mondo contemporaneo in continuo fermento."

Filippo Tommaso Ranalli, studente del corso di fotografia allo IED di Torino, propone con la serie "Mancanze" la relazione uomo-oggetto attraverso una significativa rassegna fotografica, dove le nuove tecnologie e la creatività si contaminano reciprocamente.

Tema di interessante riflessione e frutto di un attento lavoro semiotico, l'autore ci conduce in un microcosmo da esplorare, ispirato dai testi letterari, narrativi e poetici dei grandi del passato, da Dante a Voltaire, da Goethe a Calvino.

Un viaggio intimo e misterioso che indaga nei bisogni dell'uomo, tra l'oggetto del desiderio - simbolo che spesso rimanda alla manifestazione di una mancanza- e la commistione tra inconscio e razionale, significati che racchiudono in sé l'intera poetica del progetto di Ranalli, dove l'immagine gioca un ruolo primario.

La mostra resterà visitabile fino al 10 giugno 2016 negli orari di galleria.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma