Presentazione del libro di Carla Vasio

Goffredo Petrassi, compositore di respiro internazionale, ha attraversato nella sua lunga vita un intero secolo di esperienze e sperimentazioni ritagliandosi una posizione tutta personale e trasversale nell'universo musicale contemporaneo. Questo suo "Autoritratto" venne esposto a voce e poi raccolto sulla pagina all'inizio degli anni Novanta da una intervistatrice e redattrice d'eccezione, nonché sua cara amica: Carla Vasio. La penna lieve ed evocativa di una delle più cristalline scrittrici degli ultimi decenni trovò in quelle memorie e in quei racconti d'una vita un inchiostro fluido e brillante, e seppe restituirne con duttile fedeltà le oscillazioni e gli sbalzi, le ellissi e le fantasticherie.

Un incontro alimentato dall'ascolto e dalla curiosità, il cui esito fu un libro traboccante di passioni (la musica su tutte, ma anche la letteratura e la pittura) dove in scena vediamo comparire – come tante, cangianti figure nella vita di Petrassi – personaggi quali Alfredo Casella, Béla Bartók, Luigi Dallapiccola e Massimo Mila, ma anche silhouette più minute: quelle dei tanti che, a partire dall'infanzia e poi dalla giovinezza trascorsa dietro il banco di un negozio di dischi, e fino alla celebrata maturità pubblica, concorsero a fare di Petrassi un protagonista della cultura musicale italiana.

R.S.V.P.

Presentazione del libro di Carla Vasio

"Autoritratto di Goffredo Petrassi"

con la partecipazione di Alessandro Mastropietro (musicologo) e Massimiliano Borelli (curatore della collana "Diorami")

con la partecipazione straordinaria di Alessandro Stella al pianoforte

Seguirà un rinfresco


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma