Presentazione del libro di Giovanna Cristina Vivinetto

Dove non siamo stati, sembra dirci l'autrice in questo nuovo libro di poesie, in realtà c'eravamo già: eravamo nei corpi e nelle storie degli altri. La transizione, che nei versi di Dolore minimo è sessuale, diventa qui un dato esistenziale irrinunciabile per poter andare avanti. Una poesia di fantasmi e di addii, di case abbandonate, di realtà custodite solo nel ricordo di chi resta,

nei giochi lasciati dai bambini nei cortili dell'infanzia. Un senso di conclusione pervade i suoi versi serrati, quello definitivo che sempre precede il cambiamento. Una fine che va indagata nei momenti più dolenti, prima di lasciare il passo alla realtà nuova che bussa alle porte. Un portato poetico universale e autentico,

in cui l'esperienza personale si trasfigura per accogliere il vissuto di ciascuno, interrogando un vuoto in cui, a ben vedere, siamo sempre stati.

GIOVANNA CRISTINA VIVINETTO

è nata a Siracusa nel 1994. Laureata in Filologia moderna, vive attualmente a Roma. Con la sua opera prima Dolore minimo (Interlinea, 2018), ha vinto il Premio Viareggio Rèpaci Opera Prima, il Premio Alda Merini e il Premio under 35 "Terre di Castelli".

Libreria Tuba

Presentazione del libro

DOVE NON SIAMO STATI

di

Giovanna Cristina Vivinetto

Prefazione di Roberta Dapunt Nota critica di Alberto Bertoni

La nuova raccolta di una delle più promettenti nuove voci della poesia italiana, vincitrice del premio Viareggio-Rèpaci Opera Prima 2019.

Interverrà con l'autrice

Nadia Terranova

Ufficio Eventi Rizzoli


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma