Letture dalle poesie di Rocco Scotellaro

Una serata per veri intenditori, all'insegna delle poesie di Rocco Scotellaro, poeta lucano di rara bravura, spesso dimenticato dall'attuale dimensione consumistica in cui è caduta l'editoria.

Scrittori e poeti come Eugenio Montale, Carlo Levi, Manlio Rossi-Doria e Amelia Rosselli rimasero colpiti dal talento di questo giovane poeta, morto nel 1953 ad appena 30 anni e che tanto si spese anche per migliorare le condizioni di vita dei contadini del Meridione.

Proprio con Amelia Rosselli, inoltre, nacque un'intesa d'amore, fiorita grazie alle affinità poetiche, e numerosi sono i componimenti che i due si scambiarono e dedicarono.

Ascoltare l'opera di Scotellaro significa dunque calarsi in un mondo ormai scomparso, animato da corrispondenze tra l'uomo, i sentimenti e la natura. A 65 anni dalla morte del giovane poeta, vogliamo quindi rileggere insieme alcune tra le più belle poesie della letteratura italiana contemporanea e riscoprire un autore troppo a lungo dimenticato.

Le letture saranno accompagnate da un calice di benvenuto.

Letture: Mara Sabia (attrice e docente) ed Emilio Fabio Torsello (giornalista e fondatore del progetto La Setta dei Poeti estinti).


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma