Presentazione del libro di Maurizio Quilici

Mercoledì 4 novembre, ore 19 presso libreria Assaggi [via degli Etruschi 4, Roma]

Maurizio Quilici presenta GRANDI UOMINI, PICCOLI PADRI. Intervengono Marina D'Amato e Francesco Vetere, modera Elisabetta Stefanelli.

Il libro Galilei costrinse la figlia alla vita monastica fin dall'adolescenza; Rousseau, considerato il fondatore della pedagogia moderna e autore di bellissime frasi sui doveri paterni, ebbe cinque figli e tutti li destinò, appena nati, all'ospizio dei trovatelli, senza più curarsene; Manzoni, il campione della pietas cristiana, ignorò per anni le accorate richieste di visita della figlia Matilde, finche questa non morì di tisi, a 26 anni, senza che il suo desiderio fosse esaudito; Tolstoj fu un padre controverso ed egocentrico, incapace di qualsiasi manifestazione d'affetto; Einstein, genio dei geni, cancellò ogni traccia della figlia Lieserl, che tra l'altro non vide mai; il grande Charlie Chaplin, indimenticabile "padre" nel film Il vagabondo, ammise di detestare i bambini, mentre una delle sue figlie ricorda che il tempo

massimo che il genitore le dedicò nel corso della vita fu di 17 minuti.

Evidentemente, genio e famiglia non vanno sempre d'accordo.

Sembra, anzi, che le vette dell'arte, della scienza, insomma del pensiero, portino inevitabilmente a trascurare i rapporti familiari. Questo libro mette alcuni grandi della storia dell'umanità, lontana e recente, sotto una lente particolare: quella della paternità. Un esame che riserva molte sorprese e ridimensiona alcuni geni, senza nulla togliere alla grandezza della loro mente e delle loro opere, riportandoli a una statura umana, molto umana, fatta di assenze e debolezze.

Maurizio Quilici Nato nel 1946, si è laureato alla "Sapienza" di Roma in Giurisprudenza con una tesi in Medicina criminologica e psichiatria forense sugli effetti criminogeni della deprivazione paterna. Nella stessa Università ha conseguito Master di II livello in Diritto Minorile, perfezionandosi quindi in Mediazione Familiare presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione. Giornalista professionista, è stato Caporedattore dell'Agenzia ANSA. Per alcuni

anni ha collaborato con la Società italiana di psicologia. Nel 1988 ha fondato l'ISP, Istituto di studi sulla paternità, di cui è Presidente. È autore di numerosi articoli e saggi sulla paternità, fra i quali Il padre ombra (Giardini, 1988), per il quale ha ricevuto un Premio della Cultura dalla Presidenza del Consiglio, Onora il padre e la madre (Bompiani, 2001), Storia della paternità (Fazi, 2010).


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma