Presentazione del romanzo di Marco Visentin alla biblioteca Tullio De Mauro

La biblioteca Tullio De Mauro nel quartiere universitario di San Lorenzo in Roma è la prossima tappa di presentazione del romanzo "I ditteri" di Marco Visentin, venerdì 2 febbraio alle 17,30

"La spesa spesso la faccio a via dei Volsci. Il barbiere in via dei Equi. La pizza tonda sempre in via degli Equi o in via degli Aurunci. Qualche volta la cena in via dei Campani. Il cinema in via degli Etruschi. Finalmente presento il mio romanzo nella principale strada del quartiere di San Lorenzo, via Tiburtina, a villa Mercede, nella Biblioteca Comunale dentro al parco", è così che Marco Visentin introduce l'incontro per parlare del suo libro I ditteri, edito da Licosia, venerdì 2 febbraio alle ore 17,30, alla Biblioteca Tullio De Mauro ex Villa Mercede, in via Tiburtina, 113, a Roma.

L'autore è entusiasta di questa presentazione: "Vivo nel quartiere limitrofo dell'Esquilino, a Villa Mercede prendo libri e dvd. Ho fatto l'università qui vicino, a La Sapienza, e frequentavo il quartiere e la biblioteca pur abitando in periferia. A fine ottobre poi la biblioteca è stata intitolata al grande linguista Tullio De Mauro, mio professore alla facoltà di filosofia. Quindi per me è una tappa di presentazione del romanzo molto importante".

Visentin parla di "tappa", perché in effetti si tratta del quarto appuntamento romano con I ditteri nella rete delle biblioteche comunali dopo quelli di Valle Aurelia, Testaccio, ed Anagnina.

Il romanzo, che attinge alcuni leitmotiv dalla letteratura distopica e di fantascienza senza risolversi in questi generi, tratta di una studiosa di insetti che ipotizza che le mosche abbiano capacità telepatiche, è stato premiato per il progetto narrativo dal Comune di Roma e sta ottenendo un consenso di critica ampiamente rintracciabile in Rete.

Qui il link della rassegna stampa.

Pagina Facebook dell'evento

Pagina delle Biblioteche di Roma dedicata all'evento


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma