Presentazione del libro dedicato ad una grande ricamatrice

Tra le pieghe della storia dell'Alta Moda italiana emergono ancora oggi, come vere e proprie opere d'arte da riscoprire, i sublimi ricami di Ersilia Savina Rodante, la raffinata artigiana che è stata tra i protagonisti della nascita dell'haute couture nel nostro secondo dopoguerra.

Alla straordinaria ricamatrice è dedicato il volume Il Ricamo Fantasia nell'Alta Moda Italiana. Arte e Mestiere di Ersilia Savina Rodante, a cura di Anna Maria Rodante Sabatini e Paola Tedeschi Evangelisti, che sarà presentato a Roma mercoledì 28 ottobre 2015 alle ore 18.30 presso la Galleria Plus Arte Puls (viale Giuseppe Mazzini,1).

Alla presentazione prenderanno parte, oltre alle autrici, Pier Maurizio Della Porta, vicedirettore dell'Archivio di Stato di Perugia, e Simone Bessi, presidente della Fondazione Annamode e responsabile della storica sartoria cine.teatrale Annamode Costumes. A coordinare gli interventi sarà Anna Franco, giornalista di moda del quotidiano Il Messaggero.Ospite d'onore dell'evento sarà Teresa Allegri, fondatrice nel 1950 insieme con la sorella Anna, dell'atelier romano Annamode e nel 2012 della Fondazione omonima.

La pubblicazione, che gode del patrocinio del MIBACT ed è edita dalla casa editrice Quattroemme di Perugia, è un'importante testimonianza della tradizione sartoriale e del costume italiani, frutto della catalogazione di 485 campioni di ricamo realizzati dalla Rodante durante quasi un cinquantennio di attività (metà anni Cinquanta – ultimi anni Novanta).

Romana, ma residente a Foligno nell'ultimo periodo della sua vita, Ersilia Savina Rodante ha collaborato con i più importanti ateliers della Capitale e con i più celebri costumisti teatrali, cinematografici e televisivi. I suoi ricami sono dal 2009 proprietà dello Stato, grazie alla donazione della figlia Anna Maria Rodante Sabatini alla Sezione di Foligno dell'Archivio di Stato di Perugia. Questo archivio "materiale" è il primo, e per il momento unico, esempio di "documentazione" non consueta ad essere conservato in uno dei luoghi della memoria per eccellenza: un Archivio di Stato.

In occasione della presentazione sarà possibile visitare la mostra "Quando il cielo era una cattedrale", esposizione personale di Gianluca Cavallo a cura di Paola Valori (24-31 ottobre 2015, Galleria Plus Arte Puls).


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma