Maria Clelia Cardona è autrice di raccolte di poesia, romanzi, traduzioni e testi di critica letteraria, e suoi lavori sono presenti su numerose antologie e riviste. Il suo lavoro è incentrato in larga parte sulla ricerca dei nessi vitali che collegano la letteratura, le arti figurative, il pensiero del passato con la modernità e quindi sulla trasposizione formale e tematica di tale ricerca nelle opere. Il suo primo libro di poesie è Il vino del congedo, pubblicato nel 1994 da Amadeus, con introduzione di Mario Luzi. Seguono Da un millennio all’altro, Empiria, 2004, e Il segno del novilunio, con disegni di Lucilla Catania, Il Bulino, 2011. Fra le sue traduzioni sono da ricordare in primo luogo quelle da due grandi poeti francesi: Yves Bonnefoy, L’acqua che fugge (Poesie scelte 1947-1997), 1998 Fondazione Piazzolla, e Arthur Rimbaud, Una stagione all’inferno, Giuliano Ladolfi Editore, 2012. A queste si affiancano Carmina Burana, Guanda, 1995, ed Elogio della negligenza di Frontone, Medusa, 2006. Fra le opere narrative, L’altra metà del dèmone, Marsilio, 1998; Il cappello nero, Marsilio, 2000, Furia di diavolo, Avagliano, 2008, e il recentissimo Sottoroma, Empirìa 2013. Fra i saggi, La storia della villeggiatura, Abete, 1994, e lavori riguardanti il mondo classico.

CALENDARIO PROSSIMI INCONTRI

Lunedì 28 aprile Michele De Luca

Giovedì 15 maggio Paolo Febbraro

Informazioni, orari e prezzi

Ore 18.30

Info:

Tel/fax: 06.70491663

tralevolte@yahoo.it

http://www.tralevolte.org

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri