Presentazione del libro di Irene Cohen-Janca

Domenica 25 gennaio h. 11.00

Dagli autori di “L’albero di Anne”?e de “Il grande cavallo blu” un’altra indimenticabile storia di coraggio, di resistenza e di amore per la vita. ?E, soprattutto, di rispetto per l’infanzia.

Per i più piccoli era semplicemente Pan Doktor, ma dalle sue idee è nata la Convenzione Onu sui diritti dei bambini e degli adolescenti.

Dalle strade di Varsavia alle mura del ghetto, fino al campo di Treblinka, un’indimenticabile storia di coraggio, di resistenza e di amore per la vita.

E, soprattutto, di rispetto per l’infanzia.

Medico, scrittore, educatore, Janusz Korczak ha dedicato la vita intera ai più piccoli. Per le strade di Varsavia, tra le mura del ghetto, nell’inferno del lager. Dalla parte dei bambini. Sempre.

In collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma, l’Ambassade de France, La comunità Ebraica Italiana e l’Università di Genova

Irène Cohen-Janca, è nata nel 1954 dall’altra parte del Mediterraneo, a Tunisi, dove ha trascorso la sua infanzia fino alla partenza per la Francia, nel bel mezzo di un’estate. Ha vissuto molti anni a Parigi dove, dopo essersi laureata in Lettere Moderne, è diventata bibliotecaria. Da qualche anno si è trasferita nella regione?di Essonne, dove prosegue il suo lavoro in biblioteca. Nel 2000 è cominciata?la sua collaborazione con Editions du Rouergue, con cui ha pubblicato moltissimi racconti e romanzi per ragazzi. Dalla collaborazione con Maurizio Quarello sono nati anche “L’albero di Anne” (2011) e “Il grande cavallo blu” (2012) entrambi, nel 2011 e nel 2012, finalisti al premio Letteratura per Ragazzi Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e vincitori del premio Libro per l’Ambiente.

Maurizio Quarello, nato nel 1974 a Torino, ha studiato grafica, architettura e illustrazione. ?Dal 2004, si è dedicato all’illustrazione per l’infanzia e nel 2005 ha pubblicato?il suo primo libro con orecchio acerbo editore. Ad oggi ha al suo attivo oltre trenta ?titoli, pubblicati dalle più interessanti case editrici europee, libri che hanno ricevuto ?così tanti premi che è difficile elencarli tutti. I suoi originali sono esposti nella galleria Tricromia e in gallerie europee.. Nel catalogo di orecchio acerbo: “Fuorigioco” di Fabrizio Silei (2014), “Mio padre, il grande pirata” di Davide Calì (2013) aggiudicatosi il premio Cassa di Cento, “Il grande cavallo blu” di Irène Cohen-Janca (2012), “Janet la storta” di R. L. Stevenson (2012), “Effetti collaterali” (2011), “L’autobus di Rosa” di Fabrizio Silei (2011)“bL’aleero di Anne” di Irène Cohen-Janca (2010), “Toni Mannaro” di Manuela Salvi (2006)?e “Babau cerca casa” (2005), il suo libro di esordio nel mondo della letteratura per l’infanzia.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma