Mediterraneo, la porta d'Oriente" è un incontro con Silvia Ronchey che, nelle parole del moderatore della serata, Gianluca De Martino, si preannuncia ricco di spunti di riflessione e dialogo, un'opportunità unica per varcare tutti insieme un'altra porta della rassegna letteraria "Oltre la soglia – Porta Magica 2024".

Silvia Ronchey, una delle più rinomate studiose di storia e filologia bizantina è la persona che ci guiderà oltre la seconda soglia della nostra rassegna ispirata alla Porta Magica di Roma.

Autrice di numerosi romanzi, saggi e articoli, la Ronchey ha saputo affascinare i lettori con opere come "La cattedrale sommersa", "Storia di Barlaam e Ioasaf. La vita bizantina del Buddha", "Ipazia. La storia vera" e "L'ultima immagine", dedicato a James Hillman con cui ha vinto il premio Viareggio nel 2022.


Questo incontro offre una rara opportunità per esplorare le tante tematiche trattate dalla Ronchey nei suoi lavori, con un focus particolare sul Mediterraneo come crocevia di civiltà, luogo di scambio e contaminazione culturale che – a conti fatti – ha sempre arricchito entrambe le sponde. E sul ruolo avuto in questa storia da Bisanzio, fondata quasi in contemporanea con Roma, poi divenuta Costantinopoli: l'attuale splendida Istanbul.

E potremo parlare degli anni '70 in cui leggere autori come Elémire Zolla, René Guénon o Friedrich Nietzsche era considerato quasi un atto di ribellione intellettuale per giungere all'odierna "tabula (semi)rasa" delle menti, riflettendo sull'incepparsi dei meccanismi di trasmissione del sapere e sul contributo che, in un mondo globalizzato, il Mediterraneo, con la sua storia plurimillenaria, può ancora dare.

Rassegna organizzata dalla Libreria Rotondi con il patrocinio e la collaborazione della Società Dante Alighieri, in collaborazione con Anec Lazio, Piazza Vittorio APS, Esquilino 150 anni.

Giovedì 27 giugno ore 19:00.

Dove e quando

Libri - San Giorgio e il drago