Un racconto che dà voce alle emozioni e ai pensieri di Pinocchio, il personaggio collodiano. La storia è accompagnata da 38 tavole disegnate a matita dall’autrice stessa, Francesca Perrotta.

Mercoledì sarà presentato il libro “Pino con occhio” di Francesca Perrotta, scrittrice, artista, e insegnante specializzata in pedagogia steineriana.
All’iniziativa, patrocinata dall'Assessorato alla cultura del III Municipio del Comune di Roma, parteciperanno, oltre all’autrice: la Dott.ssa Maria Vittoria Persichelli, responsabile della biblioteca di San Lorenzo che, nel ruolo di padrona di casa, darà il benvenuto agli ospiti, Valentina Grippo, giornalista e l’attrice Francesca Guercio che reciterà alcuni brani del testo.
Il libro narra la storia di Pinocchio, dal punto di vista del protagonista, ricalcando la vicenda del burattino collodiano, e inserendo nella narrazione considerazioni e pensieri del burattino ormai divenuto ragazzo.

Un progetto che nasce da un’esigenza personale dell’autrice, come lei stessa spiega: «Ho voluto riprendere in mano una tecnica amica e liberarmi dall’antipatia che questo personaggio mi aveva suscitato durante l’infanzia».
Un prodotto letterario che prende spunto da una serie di tavole disegnate a matita, ispirate alla storia di Pinocchio, a cui Francesca Perrotta stava lavorando. Infatti, interpretando visivamente il racconto. L’autrice ha sentito il bisogno di misurarsi, sempre su questo tema, anche con la scrittura. «Il Pinocchio che stavo impersonando aveva l’urgenza di andare oltre il racconto e mi costringeva a guardarmi dentro; nascevano considerazioni e domande su temi quali la giustizia, la verità e la libertà».
Viene alla luce così un racconto che dà voce alle emozioni e ai pensieri di Pinocchio, accompagnato da 38 tavole disegnate a matita dalla stessa autrice.

Informazioni, orari e prezzi

Biblioteca Villa Mercede

ore 18,00

Ingresso gratuito

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri