Quasi Primavera, Roma 1960, in punto di morte una donna confessa a Luca, un ragazzo di diciassette anni suo vicino di casa, un orrendo delitto, commesso poco prima che la città fosse liberata dall'occupazione nazista. Quella confessione e due foto, appartenute alla donna, cambieranno per sempre il corso della vita di Luca, che intraprende un difficile viaggio alla scoperta della verità. Verrà scaraventato in un mondo di intrighi e misteri, incrociando il suo cammino con quello di personaggi misteriosi e ambigui e spinto dalle visioni delle vittime di quel crimine. Dal passato iniziano a emergere storie di violenze familiari, di amori impossibili, di lealtà assoluta a un ideale, di amicizie, di follia omicida, e quell'orrendo segreto che non sarebbe mai dovuto venire a galla, e che qualcuno sta provando a nascondere con tutti i mezzi. Una storia nel corso della quale Luca scopre il significato profondo dell'amicizia e per la prima volta s'innamora; una storia nel corso della quale Luca ritrova a poco a poco inquietanti consonanze con la propria vita; una storia che lo condurrà alla scoperta di una verità, ben diversa da ciò che si aspettava.

Rocco Papa è nato a Salerno il 18 agosto del 1970, dove vive e lavora come giornalista. Nel 2006 per la Ennepilibri di Imperia ha pubblicato il romanzo giallo "Il Sangue dei Primi". Nel 2009 il racconto "il Caffè di Emma", è stato inserito nell'antologia di racconti "Cose a parole", edita dalla Giulio Perrone Editore.

Informazioni, orari e prezzi

Libreria Mondadori

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri