Lunedì 23, martedì 24 e giovedì 26 maggio 2022, alle ore 17.30 a Palazzo Carpegna, sede dell'Accademia Nazionale di San Luca, saranno presentati i volumi L'artista dell'anima. Giotto e il suo tempo di Alessandro Masi (Neri Pozza Editore 2022), Il Museo della via Appia Antica nel Mausoleo di Cecilia Metella - castrum Caetani a cura di Annarena Ambrogi e Rita Paris (L'Erma di Bretschneier 2020) e Pietro Camuccini e Alexander Day artisti e mercanti di quadri nella Roma di fine Settecento. Strategie e dinamiche commerciali di Pier Ludovico Puddu con presentazione di Michela di Macco e introduzione di Orietta Rossi Pinelli (De Luca Editori d'Arte, Roma 2020).

lunedì 23 maggio 2022 | ore 17.30
L'artista dell'anima. Giotto e il suo tempo
di Alessandro Masi

(Neri Pozza Editore 2022)
Introduce: Claudio Strinati, Segretario Generale Accademia Nazionale di San Luca
Interviene: Andrea Riccardi, storico
Sarà presente l'autore Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri

martedì 24 maggio 2022 | ore 17.30
Il Museo della via Appia Antica nel Mausoleo di Cecilia Metella - castrum Caetani
a cura di Annarena Ambrogi e Rita Paris
(L'Erma di Bretschneier 2020)
Introduce: Claudio Strinati, Segretario Generale Accademia Nazionale di San Luca
Intervengono: Claudia Conforti, docente all'Università di Roma Tor Vergata e Stefanella Quilici Gigli, docente alla Seconda Università degli studi di Napoli
Saranno presenti le curatrici del volume Annarena Ambrogi, Corrispondente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, e Rita Paris, Archeologa

giovedì 26 maggio 2022 | ore 17.30
Pietro Camuccini e Alexander Day artisti e mercanti di quadri nella Roma di fine Settecento. Strategie e dinamiche commerciali
di Pier Ludovico Puddu
con una presentazione di Michela di Macco e l'introduzione di Orietta Rossi Pinelli
(De Luca Editori d'Arte 2020)
Introduce: Claudio Strinati, Segretario Generale Accademia Nazionale di San Luca
Intervengono: Carolina Brook, accademico cultore dell'Accademia Nazionale di San Luca, Ilaria Miarelli Mariani, docente all'Università Gabriele D'Annunzio di Chieti e Stefano Pierguidi, docente all'Università La Sapienza di Roma
Sarà presente l'autore Pier Ludovico Puddu, Università degli Studi "La Sapienza" di Roma

SCHEDE LIBRI
L'artista dell'anima. Giotto e il suo tempo
Alessandro Masi ci propone Giotto e il suo mondo tramite una rigorosa e documentata biografia della vita dell'artista che rivoluzionò la pittura tra il Duecento e il Trecento. E lo fa narrando quella vita, ripercorsa grazie allo studio approfondito di documenti d'archivio e cronache dell'epoca, come fosse un romanzo.
Seguiamo Giotto che percorre l'Italia e segna quel periodo con un profondo rinnovamento della pittura attraverso i cicli pittorici della Basilica Superiore di Assisi fino alla cappella degli Scrovegni a Padova, senza dimenticare le tappe di Roma, Napoli, Firenze e Rimini che vide il fiorire di quella bottega salita agli onori di vera e propria "scuola giottesca". Con Giotto per la prima volta nell'arte medievale il tema religioso è calato in una dimensione storica, terrena, che consente di parlare di umanizzazione del tema sacro. Con le sue figure, con i suoi corpi così realistici e carnali portò il cielo in terra e aprì la strada alla grande stagione artistica del Rinascimento. Il paradosso, però, è che dei quadri e degli affreschi di questo maestro sappiamo se non tutto, molto. Dell'uomo Giotto sappiamo invece poco, dato che molti avvenimenti legati alla sua esistenza sono ammantati di leggenda. Grazie a un accurato lavoro di scavo negli archivi e a una lettura attenta delle cronache coeve al grande pittore Alessandro Masi, storico dell'arte e giornalista, ci propone allora una documentatissima biografia dell'uomo che rivoluzionò la pittura a cavallo tra il Duecento e Trecento, riuscendo a costruire un racconto vivido, coinvolgente, che spinge il lettore a condividere lo stupore e la meraviglia dei primi che poterono osservare opere che non avevano alcun paragone con quanto dipinto prima.

Il Museo della via Appia Antica nel Mausoleo di Cecilia Metella - castrum Caetani
Il nuovo allestimento del Museo dell'Appia è frutto dei lavori di riorganizzazione e di restauro, realizzati dalla Soprintendenza dei Beni Archeologici di Roma negli anni 1998-1999, ma la scelta di collocare nel complesso monumentale della tomba di Cecilia Metella e del castrum Caetani una vera e propria raccolta archeologica risale agli inizi del Novecento. Si deve ad Antonio Muñoz l'idea di raccogliere nel cortile e nelle sale del palazzo un piccolo Antiquarium con i reperti rinvenuti durante gli scavi eseguiti nell'Ottocento, per garantirne la conservazione e per permetterne la fruizione da parte dei visitatori.  Già agli inizi di quel secolo alcuni manufatti marmorei erano stati murati nella tamponatura del portale originale del castrum, trasformando, su intervento di Giuseppe Valadier ed Antonio Canova, la facciata in una mostra dei materiali più significativi provenienti dall'area del mausoleo. I materiali raccolti nel Museo dell'Appia sono esemplificativi delle principali tipologie di oggetti e monumenti funerari: urne, cippi, iscrizioni, sarcofagi, rilievi con decorazioni vegetali o figurate, elementi architettonici, statue ideali ed iconiche, ritratti. In questo volume si è voluto raccogliere in un unico catalogo tutti i reperti scultorei ed epigrafici attualmente conservati nel complesso metelliano: sia i marmi inseriti nella mostra ottocentesca, sia le opere collocate nei locali interni del castrum, comprese quelle provenienti dai recenti scavi di fine Novecento e le parti del fregio e delle cornici distaccatisi dal mausoleo di Cecilia Metella. Il catalogo è preceduto da un'introduzione e da alcuni capitoli relativi alla storia del Museo e degli Scavi con notizie di archivio sugli interventi di recupero e di restauro eseguiti nei secoli al fine della riscoperta e della valorizzazione della via Appia. Un capitolo è dedicato ai risultati ottenuti dalle più recenti indagini archeologiche (scavi 1997-2001), realizzate nel castrum sotto la direzione della dottoressa Rita Paris. Una documentazione fotografica, completa e aggiornata, arricchisce il volume, permettendo una conoscenza puntuale ed esaustiva di tutti i reperti conservati nel Museo dell'Appia. Nel volume saggi di Annarena Ambrogi, Rita Paris, Claudia Ferro, Carla De Stefanis, Daniela Bonanome, Eliana Fileri, Cecilia Proverbio, Anna Maria Rossetti. Rilievi ed elaborazioni grafiche di Maria Naccarato e Mario Chighine.

Pietro Camuccini e Alexander Day artisti e mercanti di quadri nella Roma di fine Settecento. Strategie e dinamiche commerciali
Tra i numerosi personaggi coinvolti nel mercato di dipinti sulla scena romana di fine Settecento, Pietro Camuccini (1760-1833) e Alexander Day (1751-1841) sono considerati due indiscussi protagonisti. Questi due dealers, sfruttando i meccanismi che regolano il mercato e potendo vantare contatti sia con l'aristocrazia romana, principale fonte di approvvigionamento di capolavori, sia con i maggiori compratori del periodo, si posero come un perfetto tramite tra domanda e offerta. Il duraturo sodalizio commerciale tra loro intercorso gli permise di movimentare molti celebri capi d'opera conservati a Roma, tra cui dipinti di Raffaello, Tiziano e Annibale Carracci improvvisamente disponibili sul mercato, talvolta riuscendo perfino ad esportarli illecitamente dallo Stato pontificio. Sulla scorta del reperimento di materiale documentario inedito in parte riportato in Appendice, il volume ripercorre le vicende biografiche di questi due artisti-mercanti e la loro attività commerciale svolta in società. Vengono quindi messe in luce le strategie impiegate nella compravendita di numerosi dipinti ed evidenziate alcune dinamiche ricorrenti e soggiacenti al mercato dell'arte dell'epoca, ma soprattutto si forniscono nuovi dati utili all'identificazione di queste opere e alla ricostruzione della relativa storia collezionistica. La mole e l'importanza dei quadri riconducibili agli affari di Camuccini e Day sono fattori che attestano il loro proficuo inserimento nelle maglie del mercato e soprattutto il ruolo svolto nella frammentazione delle importanti collezioni romane da cui attinsero maggiormente, in particolare quelle Aldobrandini, Borghese e Colonna.

Presentazione volume: L'artista dell'anima. Giotto e il suo tempo di Alessandro Masi (Neri Pozza Editore 2022)
Data: lunedì 23 maggio 2022, ore 17.30

Presentazione volume: Il Museo della via Appia Antica nel Mausoleo di Cecilia Metella - castrum Caetani di Annarena Ambrogi e Rita Paris (L'Erma di Bretschneier 2020)
Data: martedì 24 maggio 2022, ore 17.30

Presentazione volume: Pietro Camuccini e Alexander Day artisti e mercanti di quadri nella Roma di fine Settecento. Strategie e dinamiche commerciali di Pier Ludovico Puddu con presentazione di Michela di Macco e introduzione di Orietta Rossi Pinelli (De Luca Editori d'Arte, Roma 2020).
Data: giovedì 26 maggio 2022, ore 17.30

Informazioni, orari e prezzi

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili con prenotazione obbligatoria via mail: prenotazioni@accademiasanluca.it

MODALITÀ DI ACCESSO
Per accedere è obbligatorio l'utilizzo della mascherina.

INFORMAZIONI:
www.accademiasanluca.eu
tel. 06 6798848 - 06 6798850 selezionando l'interno della portineria

Facebook: @accademianazionaledisanluca 
Instagram: @accademiadisanluca 
Twitter: @accademiasluca
Condividi con: #accademianazionaledisanluca - #palazzocarpegna

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri