A pochi giorni dall’anniversario della sua morte – 21 febbraio 1965 – arriva al Nuovo Cinema Palazzo ‘Malcom X. La verità oltre la leggenda’ di Manning Marable (Premio Pulitzer 2012): la biografia definitiva del grande leader rivoluzionario afroamericano. Frutto di decenni di studio e ricerche, è stata anche oggetto di controversie tra chi desidera un Malcolm X monumento e chi riconosce la sua grandezza anche nelle contraddizioni e fragilità con cui ha saputo confrontarsi.

Intervengono:
Annalucia Accardo, professoressa di Letteratura angloamericana all’Università La Sapienza di Roma;
Alessandro Portelli, curatore dell’introduzione al volume.


Tra le figure che dominano la storia americana del XX secolo, poche sono così complesse ,multiformi e controverse come quella di Malcolm X. Di volta in volta criminale, predicatore, leader politico, è infine diventato, dopo il suo assassinio, un’icona per intere generazioni.
La nuova biografia di Malcolm scritta da Manning Marable è un evento. Frutto di anni di indagini su documenti privati e pubblici a lungo coperti dal silenzio e di ostinate ricerche di tutti gli amici e compagni di Malcolm, ma anche di tutti i suoi nemici, molti dei quali non avevano mai accettato di parlare, il libro presenta il ritratto più completo che sia mai stato tracciato dell’uomo che Ossie Davis ha definito «la nostra umanità nera». I dettagli della sua vita erano stati finora fissati in una rigida narrazione familiare, fino a tessere una storia, raccontata più volte da scrittori, storici, registi, che però è riuscita a catturare solo un brandello della vita e dell’azione di Malcolm. Persino l’Autobiografia, che pure è un documento importantissimo, e che ha formato la base di tutto ciò che pensiamo di sapere su di lui, è in ultima istanza elusiva, essendo il risultato delle reticenze di Malcolm e delle sottili manipolazioni del suo collaboratore, Alex Haley.
Capire davvero Malcolm X ci impone di andare più a fondo, per trovare la fonte della sua rabbia così forte e del suo così intenso carisma: dobbiamo saperne di più sulla sua morte, dietro la quale si nasconde una storia di tradimenti e di corruzione, terrificante per le ombre che getta anche sul presente. Quello di Marable è dunque il libro definitivo: proprio scavando nelle contraddizioni e nelle debolezze dell’uomo, la figura di Malcolm emerge in tutta la sua grandezza. Non un santo o un eroe,ma un uomo che non smise mai di lottare per reinventare continuamente se stesso, dando voce e corpo alle istanze più profonde dell’America nera.

Informazioni, orari e prezzi

Nuovo Cinema Palazzo
Piazza dei Sanniti 9a - 00185 Roma

Dove e quando