"Non volare via"

Questa è una storia che parla di tutti noi, che parla di un amore grande e imperfetto.

Questo è il romanzo di un bambino coraggioso, di un padre spaventato e di una ragazza con i piedi per terra.

Ma anche quello di una madre che non ha dimenticato di essere una donna.

Questo è il momento indecifrabile della vita in cui amore, colpa e perdono si fondono in un unico istante.

Matteo ama la pioggia. Gli piace sentirne il tocco leggero sulla pelle. Perché quello è l’unico momento in cui è uguale a tutti gli altri. Quello è l’uni¬co momento in cui sente come gli altri. Perché Matteo è nato sordo.

Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c’è un mondo fatto soltanto di silenzio. All’improvviso la voce, gutturale, esce: “Pecché vola via?”.

Un uccellino è volato via e Matteo l’ha capito prima di tutti. Prima della mamma, Sandra. Prima della sorella, Alice. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità.

All’inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: “Restare uni¬ti grazie all’amore”. Ma è stato proprio l’amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolge la vita quando meno te l’aspetti. E lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E che poi ti trascina nell’impeto di inseguire i tuoi sogni.

Ma adesso Alberto ha una famiglia che ha bisogno di lui. Sandra, la don¬na che ha sacrificato tutto per il figlio. Alice, la figlia adolescente che sta diventando grande troppo in fretta. Ma soprattutto ha bisogno di lui Mat¬teo, che vorrebbe gridare “Papà, non volare via.”

Non volare via è un romanzo straordinario scritto magistralmente che consacra Sara Rattaro come una delle più importanti scrittrici italiane.

Sara Rattaro nasce e cresce a Genova, dove si laurea con lode in Biologia e Statistica.

Nel 2009 completa il suo primo romanzo Sulla sedia sba¬gliata che viene pubblicato da un piccolo editore. Nel 2011 scrive il suo secondo romanzo Un uso qualunque di te che ben presto scala le classifiche e diventa un fenomeno del passaparola. Non volare via è il suo primo romanzo pub¬blicato con Garzanti, già acquistato dai più importanti editori di tutta Europa.

Una storia che parla di un amore grande e imperfetto con la stessa delicatezza di "Fai bei sogni" di Massimo Gramellini. Un protagonista indimenticabile: Matteo, un bambino speciale, dotato di una sensibilità fuori dall’ordinario. Una scrittura autentica e immediata: tanti lettori, nei loro commenti, la paragonano a Margaret Mazzantini. Un’autrice apprezzata dalle più importanti scrittrici bestseller.

Libreria IBS.IT SARA RATTARO presenta il suo romanzo NON VOLARE VIA (Garzanti Libri) Pagine 224 – Euro 14,90

JOHN VIGNOLA incontra l’autrice


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma