Margaret Mazzantini sarà al Gay Village, intervistata da Vladimir Luxuria, giovedì 26 giugno alle ore 21.00. Si parlerà dell’ultima opera letteraria della scrittrice italo-irlandese, SPLENDORE, dove centrale è la storia d’amore tra due uomini. Un romanzo che non somiglia a nessun romanzo, perché una storia d’amore non somiglia a nessun’altra storia d’amore.

E davvero accadde, e fu contro natura, e davvero vorrei sapere cos’è la natura, quell'insieme di alberi e stelle, di sussulti terrestri, di limpide acque, quel genio che ti abita, che ti porta a fronteggiare a mani nude le tue stesse mani e tutte le forze del mondo.
Allora fu natura, la nostra natura che esplose e trovò l'espressione più dolce e benevola. Ci trovammo. Come il vento che organizza il mondo, lo rade al suolo e lo riedifica lentamente. Costantino non voleva, neppure io volevo, almeno così credo di ricordare. Ma cosa so io, che poi la vita e il suo desiderio non abbiano contraddetto? Dolcemente caddero i suoi abiti come armature che si liquefanno. I suoi ruvidi vestimenti di ragazzo. Lui grosso, io magro, lui povero, io figlio di misera gente benestante. Mi guardò, i suoi occhi parevano cadere, appartenuti a molti altri uomini prima di lui, soldati morti in battaglia, monaci, assassini, eremiti. E adesso solo i suoi.
– Ti amo – dissi, – ti amo.

– Anch'io ti amo, Guido, da sempre.
Stupiti ci sollevammo in quel cielo di plastica arancione, ci piegammo come uomini sulle messi e raccogliemmo il nostro grano in quell’immenso splendore. (da Splendore di Margaret Mazzantini)

Avremo mai il coraggio di essere noi stessi? si chiedono i protagonisti di questo romanzo. Due ragazzi, due uomini, due incredibili destini. Uno eclettico e inquieto, l'altro sofferto e carnale. Una identità frammentata da ricomporre, come le tessere di un mosaico lanciato nel vuoto. Un legame assoluto che s'impone, violento e creativo, insieme al sollevarsi della propria natura. Un filo d'acciaio teso sul precipizio di una intera esistenza.
Margaret Mazzantini ci affida un romanzo ipnotico, dotato di una luce che ti fucila alle spalle, che avanza con l'urgenza folle e anticonformista di un narratore che rivendica il diritto di trasformare la vergogna in bellezza. Il diritto della letteratura, quello di risvegliarci lasciandoci nello stupore di un fragoroso sogno. Perché il vero scandalo sarebbe non aver cercato se stessi. E alla fine sappiamo che ognuno di noi può essere soltanto quello che è. E che il vero splendore è la nostra singola, sofferta, diversità.

Nella stessa serata, alle 22,30 sul palco del Gay Village si accendono i riflettori su OMOFOBIA ZERO, il reading letterario che tratta un argomento finora mai mostrato su un palco nella coralità scelta da Mauro Leonardi e Carmelo Pappalardo in arte KarmaB. Gli autori dello spettacolo, saranno accompagnati da Carlo Giuseppe Gabardini e Vladimir Luxuria, insieme agli attori Francesca Reggiani, Alessandra Mortelliti, Alessandro Intini e Lorenzo Balducci, e a Galliano Mariani (dallo spettacolo teatrale Sissy Boy) e con la partecipazione straordinaria del coreografo di Amici Giuliano Peparini insieme ai suoi ballerini.

Vladimir Luxuria aprirà lo spettacolo e interpreterà il monologo contro la società omofoba di Panti Bliss, la drag queen irlandese che ha commosso il mondo sul tubo nazionale.
Francesca Reggiani leggerà il discorso di Obama contro l'omofobia mentre Carlo Giuseppe Gabardini dirà la sua presentando lo sketch virale dal titolo La Marmellata e La Nutella (ci s'innamora di chi ci s'innamora), passato alle cronache con ben oltre 150.000 visualizzazioni

Alessandra Mortelliti presenterà una riduzione di FAMOSA monologo di cui è anche autrice, che racconta di un ragazzino disadattato e transessuale alla ricerca di una effimera gloria televisiva. Alessandro Intini interpreterà un brano tratto da APNèA, monologo di Mauro Leonardi, su un giovane uomo che ricorda un episodio drammatico accadutogli in cui vittima e carnefice si confondono. Lorenzo Balducci, leggerà un brano tratto da CANI RANDAGI di Roberto Paterlini, una lettera datata 1939 scritta dalle Tremiti, luogo del confino fascista per gli omosessuali. Chiude il cerchio letterario Galliano Mariani, con un monologo tratto dal forte spettacolo Sissy Boy, cult della stagione passata, che tratta dell'educazione coercitiva e della costrizione dell'essere umano, nel dover essere ciò che non è.
Non solo cultura ma anche spettacolo al servizio della lotta contro la piaga omofobia.

Saranno infatti ospiti i ballerini di AMICI: Sabatino d'Eustacchio, Michele Barile, Gian Maria Giuliattini. Danzeranno la performance del coming out in diretta televisiva che ha suscitato tanto scalpore, creata da Giuliano Peparini, direttore artistico del fortunato programma televisivo, noto coreografo internazionale e regista di ROMEO E GIULIETTA.

Si darà voce anche all'ultimo libro di Margaret Mazzantini, dal titolo Splendore, già presentato in prima serata alle ore 21.30.
Non mancheranno le proiezioni dei video a tema: il primo a cura dell'associazione CondividiLove, con un video sull'uguaglianza dell'amore e sul diritto alle unioni tra le persone LGBT, a cui seguirà il corto animato dal titolo Plugin, del giovane regista pugliese trapiantato in Canada Sergio Di Bitetto, prodotto dalla Vancouver Film School, mai proiettato dal vivo in Italia.

Il Gay Village presenta OMOFOBIA ZERO
di Mauro Leonardi e Carmelo Pappalardo
Con Carlo Giuseppe Gabardini, Vladimir Luxuria,
Francesca Reggiani, Alessandra Mortelliti, Alessandro Intini e Lorenzo Balducci

Con la partecipazione di Galliano Mariani (dallo spettacolo teatrale Sissy Boy)
Performance creata da Giuliano Peparini

Eseguita dai ballerini di AMICI
Sabatino d'Eustacchio, Michele Barile, Gian Maria Giuliattini

Proiezione dei Corti
LOVEISLOVE e IL MATRIMONIO E' UN DIRITTO DI TUTTI di CondividiLove e di PLUGIN di Sergio Di Bitetto from Vancouver Film School.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 21.00

GAY VILLAGE 2014 – XIII Edizione
Dal 19 giugno al 13 settembre 2014
Dal giovedì al sabato -
Ingresso gratuito dalle 20.00 alle 21.00
Giovedì 8 €
Venerdì 10 €
Sabato 18 € (compresa consumazione)

Info:
393 0046560
http://www.gayvillage.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri