Presentazione al Palazzo delle Esposizioni

I luoghi di cui si parla nei racconti sono come un filo che cuce un episodio all'altro, un ingrediente all'altro. Dove i ricordi di famiglia sono solo un pretesto per raccontare la storia di un percorso di vita, che inizia nel sud e ritorna al sud. Il filo è l'amore. Per le cose, per gli animali, per le persone, per tutto. Una ricostruzione della cucina tradizionale mediterranea attraverso gli antichi ricettari di famiglia permette all'autrice di essere fedele alla sua scelta vegetariana senza tradire le origini. Ogni racconto è immaginato come un Sole che, emanando i suoi raggi, insinua una riflessione sul cibo e ci suggerisce che, attraverso l'energia che mettiamo a tavola, possiamo trasmettere davvero tanto, di generazione in generazione. Attraverso i sentimenti che proviamo o gli ingredienti che scegliamo, possiamo nutrire o avvelenare, dare la vita, oppure toglierla. E alla fine ci resta l'impressione che scegliere, cucinare, mangiare siano atti capaci di nutrire l'anima non meno del corpo. Sunlight, dove light sta per luce o per leggerezza. Per amore o per vita.

Intervengono Anna D'Elia, scrittrice, curatrice e storica dell'arte, Michele Grandolfo, epidemiologo.

Letture di racconti tratti dal libro di Priscilla Lotti, attrice.
Sarà presente l'autrice Claudia Chianese.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma