Presentazione del volume di Francesca De Sanctis

Domenica 18 ottobre (ore 18.30) il Teatro India ospita la presentazione del romanzo d'esordio della giornalista e critica teatrale Francesca De Sanctis (edito da Giulio Perrone editore), un viaggio che ripercorre la sua esperienza all'interno del quotidiano l'Unità dove ha lavorato fino al 2017 – anno in cui il quotidiano fondato da Gramsci nel 1924 interrompe le pubblicazioni – , il racconto di una storia "al contrario" che è quella di un'intera generazione. Insieme all'autrice, la presentazione del volume vedrà la partecipazione di Sergio Staino, già direttore del quotidiano l'Unità, nonché vignettista e creatore del celebre personaggio "Bobo", e sarà coordinata dalla giornalista Daniela Amenta, ex caporedattore del giornale.

Francesca De Sanctis, giornalista professionista dall'età di 26 anni, nel 2017, appena varcata la soglia dei quarant'anni, si ritrova improvvisamente senza più un lavoro e inizia a collaborare come freelance con diverse testate. In una parola diventa una precaria. Un'esperienza che racconta e denuncia all'interno di questo libro che non è un diario, non è solo il trovarsi all'inizio di una carriera garantiti e sicuri di poter progettare un futuro e finire all'improvviso senza certezze né speranze, non è solo "la storia di Francesca", ma è un fatto che  riguarda ciascuno di noi, perché la chiusura di un giornale rende tutti più poveri.

Il 29 luglio del 2014 il quotidiano l'Unità sospende le pubblicazioni e un'ottantina tra giornalisti e poligrafici si ritrovano da un momento all'altro senza lavoro. Fra di loro c'è anche Francesca, incinta di 4 mesi e già madre di una bimba di 5 anni. Un anno dopo il giornale riapre e lei viene riassunta, ma l'esperienza durerà poco. A giugno del 2017 infatti l'Unità sparisce di nuovo dalle edicole. Stavolta sono una trentina i giornalisti a perdere il lavoro. Francesca si ritrova ancora in cassa integrazione, ma non si arrende. Collabora con diverse testate e per un periodo lavora anche in tv, ma si ritrova costretta a fare i conti con pezzi malpagati e una concorrenza spietata, schiacciata fra pensionati che non vogliono cedere i loro spazi e giovanissimi disposti a tutto.

Francesca si ritrova tramutata – nelle sue parole – in un Gregor Samsa da racconto di Kafka, in cui il nuovo corpo estraneo, la metamorfosi, appunto, è quella che la vedrà di lì a poco intraprendere una vita nella nuova veste di precaria. Proprio lei che a 26 anni poteva vantarsi di avere già fra le mani un contratto a tempo indeterminato. Con la sua inclinazione da cronista, Francesca ripensa a tante cose: da suo padre – un grande appassionato di giornali antichi che si ritrovava la casa piena zeppa di ritagli – scomparso prematuramente, ai suoi primi anni felici all'Unità, quando man mano stringeva rapporti con il mondo intellettuale e si apprestava a bussare alle porte della vita adulta.

È "un racconto al contrario" a tutti gli effetti: dalla sicurezza all'insicurezza, dalla certezza – anche quella fisica – all'incertezza. A un certo punto il suo corpo non regge più lo stress e si ribella: la malattia rara e insidiosa da cui è affetta da anni e a cui affibbia anche un nomignolo ("Mia", diminutivo di Miastenia gravis), torna a farle visita; è un qualcosa di nuovo contro cui lottare, ma anche qualcosa con cui imparare a convivere. Come l'affronterà?

Francesca De Sanctis

Giornalista professionista e critica teatrale. Dopo aver conseguito la specializzazione presso la Scuola di giornalismo dell'Università di Bologna ha collaborato con diverse testate nazionali fino ad approdare all'Unità. Già vicecaposervizio delle pagine di Cultura e Spettacoli del quotidiano fondato da Gramsci, dove ha lavorato dal 2002 al 2017, oggi scrive principalmente per l'Espresso e il Venerdì di Repubblica. Ha curato il programa "M" di Michele Santoro, andato in onda su Rai 3, e ideato e diretto per anni il Festival di teatro civile CassinoOff.

Teatro India | SALA A

Presentazione del volume Una storia al contrario: la battaglia di Francesca De Sanctis, da 25/enne assunta a tempo indeterminato a 40/enne precaria.

«La storia al contrario di un'intera generazione»

UNA STORIA AL CONTRARIO

di Francesca De Sanctis

edito da Giulio Perrone editore

Con l'autrice interverrà Sergio Staino

coordina Daniela Amenta

Una storia al contrario, F. De Sanctis, Giulio Perrone editore, pp: 168, 17 euro, ISBN: 978-88-6004-546-1


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma